Banner alto

Banner alto

60ª edizione del Campaccio, tre medaglie olimpiche al via

Condividi su:

Campaccio Cross Country, terza tappa del Iaaf Cross Country Permit massimo circuito mondiale delle corse campestri. Si correrà come sempre accaduto negli ultimi decenni il giorno d’Epifania, il 6 Gennaio. Ci potrà essere il sole, magari la neve, il fango ed il freddo, ma di sicuro vi sarà un grande, grandissimo evento perché il Campaccio ha numeri e nomi importanti da sempre. Il 6 gennaio 2017 la 60ª edizione.

Campaccio_cross_2013_san_giorgio_sul_legnano_credit_photo_Giancarlo_Colombo_A.G.Giancarlo Colombo

foto credit Giancarlo Colombo

Marcello Magnani, da circa un decennio Direttore Tecnico del Campaccio, ha annunciato il cast: «Tre medaglie olimpiche, un argento e due ori, un campione del mondo di cross in carica, un campione mondiale indoor in carica, un argento mondiale outdoor e due primatisti mondiali. Un cast eccezionale, tanta qualità, mai stati così tanti campioni insieme oltre ai migliori italiani possibili del momento. Siamo così lieti di annunciare al via della GARA MASCHILE il keniano Paul Tanui, argento nei 10000 m alle Olimpiadi di Rio 2016, Yomif Kejelcha, etiope, oro nei 3000 m indoor a Portland in marzo, poi ancora Albert Rop che ha vinto il Campaccio nel 2014 portando i colori del Bahrain per la prima volta nel nostro albo d’oro e settimo nei 5000 alle Olimpiadi in agosto. Ancora Leonard Komon, keniano, primatista mondiale dei 10 km (26’44”) e dei 15 km (41’13”) su strada. Reciterà da protagonista come spesso accaduto sui prati del Campaccio Imane Merga, l’etiope campione mondiale di cross del 2011 ed il connazionale Muktar Edris che ha vinto giovanissimo nel 2013 il Campaccio dopo aver vinto l’oro nei 5000 metri ai Mondiali Juniores nel 2012. Per l’Italia spazio ai nostri giovani azzurrini chiamati ad affrontare una gara d’altissimo livello. Yeman Crippa è doppio campione europeo di cross (2014 e 2015) oltre ad essere diventato due giorni fa agli Eurocross di Chia Laguna campione europeo under 23 a squadre ed aver vinto il bronzo individuale. Yohanes Chiappinelli è oro dei 3000 m siepi ai Campionati Europei Juniores 2015, primatista italiano junior della specialità nonché due giorni fa sempre a Chia ha vinto la medaglia d’argento categoria Juniores. Ancora Italia grazie a Pietro Riva oro agli Europei Juniores nei 10000 m nel 2015. GARA FEMMINILE altrettanto importante se non di più. Soddisfazione per essere riusciti ad ingaggiare l’oro olimpico dei 1500 metri di Rio Faith Kipyegon, keniana, che dovrà sfidare niente di meno che Ruth Jebet (Bahrain) anche lei oro a Rio 2016 ma nei 3000 metri siepi e primatista mondiale della stessa distanza. Record fatto qualche giorno dopo le Olimpiadi a Parigi. Il tris delle meraviglie si completa con la keniana Agnes Tirop campionessa mondiale del 2015 di cross che sicuro non sarà intimorita dai primi due nomi e che darà battaglia e verve alla gara. Non è finita. Sempre bandiera del Kenya grazie ad Alice Aprot niente meno che quarta, appena giù dal podio, nei 10000 m sempre a Rio 2016. Etiopia rappresentata da Gelete Burka argento nei 10000 m ai mondiali di Pechino 2015 mentre l’italiana su cui puntare è Veronica Inglese vicecampionessa europea di mezza maratona questa estate agli Europei di Amsterdam».