Banner alto

Banner alto

Anteprima femminile della Maratona di Reggio Emilia

Condividi su:

Chi sarà a succedere nell’albo d’oro femminile della Maratona di Reggio Emilia Città del Tricolore alla vincitrice del 2015 e 2016, Catherine Bertone, quest’anno assente?

Catherine Bertone

In ordine sparso si accettano scommesse su: Mina El Kannoussi (ottimo esordio un anno fa con un quinto posto), la padrona di casa Laura Ricci (Corradini Rubiera), per la quinta volta al via e da 4 anni campionessa d’Italia di corsa su strada a squadre, la quasi padrona di casa Manuela Marcolini (Sportinsieme Castellarano, 7 trail vinti nel 2017, campionessa italiana Uisp trail), Mirella Bergamo (terza partecipazione), Laura Gotti, esordiente a Reggio Emilia ma con un biglietto da visita su cui ci sono un personale di 2h39’20, le vittorie quest’anno a Russi e alla 50 km di Romagna e il secondo posto alla 100 km del Passatore, Anna Zilio (prima volta a Reggio Emilia, vinta quest’anno la 30 km delle Piccole Dolomiti), Silvia Tamburi (prima partecipazione, quest’anno ha vinto le maratone di Terni e Livorno, e la 58 km del Trasimeno), l’etiope classe ‘94 Maru Tsehay Alemu, alla prima assoluta in Italia (personale di 2h37’02), le croate Marija Vrajic (olimpionica, personale di 2h40’41, decima volta a Reggio Emilia, quattro volte sul podio ma mai sul gradino più alto, quest’anno prima a Ravenna) e Nikolina Sustic, terza volta a Reggio Emilia, quest’anno vincitrice per la terza volta consecutiva della 100 km del Passatore con record del percorso.

Record e albo d’oro

Podio 2016:
1 Catherine Bertone-Atletica Calvesi 2h37’10
2 Sara Galimberti-Bracco Atletica 2h39’16
3 Maija Vrajic-Maksimir (Corazia) 2h52’30
I migliori tempi della gara:
1 Catherine Bertone 2h34’54 nel 2015
2 Stefania Benedetti 2h35’28 nel 2007
3 Gloria Marconi 2h35’31 nel 2006

Nell’albo d’oro femminile dominio italiano assoluto con 17 vittorie; solo briciole per Russia (2) e Ungheria (2). Le vincitrici. 1996: Daniela Spilotti. 1997: Daniela Spilotti. 1998: Vera Soukhova. 1999: Ludmilla Smirnova. 2000: Ida Kovacs. 2001: Ida Kovacs. 2002: Marcella Mancini. 2003: Francesca Zanusso. 2004: Ivana Iozzia. 2005: Silvia Sommaggio. 2006: Gloria Marconi. 2007: Stefania Benedetti. 2008: Giustina Menna. 2009: Ivana Iozzia. 2010: Ilaria Bianchi. 2011: Eliana Patelli. 2012: Elisa Stefani. 2013: Eliana Patelli. 2014: Laura Giordano. 2015: Catherine Bertone. 2016: Catherine Bertone.

La 22esima Maratona di Reggio Emilia Città del Tricolore è certificata Eventi Sostenibili Icea di classe A, nell’ambito di un progetto pilota dell’Uisp Emilia Romagna, in collaborazione con Regione e Coldiretti regionale, per la riduzione dell’impatto ambientale da parte degli eventi sportivi. La certificazione è ottenuta grazie all’utilizzo di vetture di gara ibride, la diffusione dei comunicati on line o su carta riciclata, l’organizzazione di pullman per agevolare l’afflusso degli atleti provenienti da fuori provincia e di navette in partenza dalle stazioni ferroviarie, l’installazione di distributori d’acqua e l’utilizzo di energia termica per il riscaldamento del PalaBigi, l’Expo Centro Maratona.

Vademecum essenziale

La 22esima edizione della Maratona di Reggio Emilia – Città del Tricolore è in programma domenica 10 dicembre con partenza alle ore 9 da Corso Garibaldi. Confermato in toto il percorso 2016, con giro di boa a Montecavolo e arrivo di nuovo in Corso Garibaldi. La grande novità riguarda il TTT – Tricolore Team Trophy, ovvero una competizione nella competizione per team formati da quattro persone, anche di società sportive diverse, suddivisi in diverse categorie per somma d’anni.
Per iscriversi una “finestra” per i ritardatari verrà aperta sabato 9 dicembre (a prezzo maggiorato e salvo esaurimento pettorali), presso l’Expo – Centro Maratona, allestito presso il PalaBigi di Via Guasco. L’Expo ospiterà stand e iniziative, sarà punto di ritiro pettorali e pacchi gara, e osserverà i seguenti orari: sabato 9 dicembre dalle ore 10 alle ore 20, domenica 10 dicembre dalle ore 7 alla conclusione della manifestazione.
Prevista anche una non competitiva (4 km in pieno centro storico) a scopo benefico, la Run 4 Charity Coop Alleanza 3.0; lo start alle ore 10 dallo stesso punto di partenza della maratona. In questo caso iscrizioni (5 euro) presso Decathlon (che donerà 1 euro in più per ogni iscrizione raccolta), Virgin Active, Uisp (tranne mercoledì mattina e venerdì pomeriggio), le 9 onlus cui è destinato il ricavato, o direttamente all’Expo – Centro Maratona nella giornata di sabato 9 dicembre (dalle 10 alle 20) e nella mattina di domenica 10 dicembre (dalle ore 8.30 alle 9.45).

Lascia il tuo commento