Banner alto

Banner alto

Aperte le iscrizioni a La Ciaspolada del 6 gennaio. Ha già preso il via il tour del mercatino noneso

Condividi su:

A tre mesi dall’appuntamento, fissato per il 6 gennaio 2018, si sono aperte in questi giorni le iscrizioni a La Ciaspolada numero 45. Benché si tratti di una manifestazione sportiva che segue un cliché ben rodato, questa edizione avrà un sapore particolare, perché si legherà all’adunata nazionale degli Alpini, in programma a Trento in primavera. Un abbraccio, quello fra il comitato organizzatore della gara nonesa e il popolare corpo militare, che promette di diventare duraturo, alla luce del feeling instauratosi fra le due realtà.

Foto-di-Federico-Modica-e-Alice-Russolo

Per quanto concerne la gara, verrà stilata una classifica speciale riservata alle penne nere, per quanto invece riguarda gli amatori verranno premiati i tre gruppi più numerosi, con riconoscimenti speciali per quelli composti da più di 20 alpini iscritti. Il 6 gennaio sarà inoltre presente a Fondo la Fanfara della brigata Julia. Per sostenere le attività umanitarie e solidali degli alpini il comitato organizzatore devolverà loro due euro per ogni iscritto a La Ciaspolada: l’iniziativa è stata denominata «Un fiocco per amico», legando così simbolicamente ogni piccolo contributo alla neve. Il costo della partecipazione alla passeggiata ludico motoria è di 15 euro (18 con noleggio delle racchette), è invece di 30 euro (33 con noleggio) a La Ciaspolada per agonisti. Queste tariffe valgono fino a fine 2017, nei primi giorni del 2018 aumenteranno di 5 euro. Il 24 dicembre si chiuderanno le iscrizioni dei gruppi, il 5 gennaio quelle individuali. L’operazione si esegue attraverso il sito www.ciaspolada.it o recandosi nella sede di Fondo.

L’8 dicembre sarà riproposta la Staffetta della Memoria, lanciata un anno fa per ricordare Alessandro Bertagnolli, e stavolta saranno gli alpini a dare vita ad otto dei gruppi che porteranno a turno la fiaccola da Tret a Fondo. Il giorno prima sarà invece aperta al pubblico la mostra fotografica intitolata «Storie di solidarietà, gli alpini e la difesa della popolazione civile», allestita a Sarnonico nelle sale di palazzo Morenberg, visitabile fino al 15 gennaio: il percorso espositivo proporrà una ricostruzione, attraverso immagini, cronache, filmati e testimonianze del grande lavoro che gli alpini hanno svolto in soccorso delle popolazioni colpite da disastri e calamità naturali. Ad essa si affiancherà, come di consueto, la fiera delle aziende artigiane delle Valli del Noce e dei centri di formazione professionale del Trentino, denominata «Artigiani oggi e domani», che sarà allestita al Palanaunia dal 5 all’8 gennaio.

Non mancheranno gli eventi legati al Natale. Ha già preso il via il tour nel Nord Italia del mercatino che promuove i prodotti della Val di Non e con esso anche La Ciaspolada: il 7 e 8 ottobre ha fatto tappa a Correggio, mentre il 28 e il 29 sarà a Lainate, il 4 e 5 novembre a Garbagnate Milanese, l’11 e il 12 a Rho, il 18 e il 19 a Cernusco sul Naviglio, il 25 e 26 a Legnano ed infine il 2 e 3 dicembre a Segrate. Poi il testimone passerà al mercatino natalizio di Fondo, ovvero a «Natale in tutti i sensi», che si dispiegherà in Piazza San Giovanni dall’8 dicembre al 6 gennaio.

Lascia il tuo commento