Banner alto

Banner alto

Brunello Crossing: ecco l’edizione 2018 tra i filari del prestigioso vino

Condividi su:

Dopo una prima edizione che ha segnato l’inizio di una manifestazione che ha tutte le carte in regola per crescere e divenire un appuntamento fisso per gli amanti del trail, tutto è pronto per la seconda edizione della Brunello Crossing. Tra i panorami mozzafiato ed i filari del prestigioso Brunello, l’appuntamento è per sabato 10 e domenica 11 febbraio 2018, fine settimana precedente al Benvenuto Brunello, evento che presenta al mondo il suo vino.

Brunello Crossing non è solo una corsa: il mondo dell’associazionismo, quello del volontariato, ma anche le attività commerciali ed imprenditoriali del territorio si sono unite per accogliere al meglio gli atleti ed il loro entourage, e rendere l’esperienza a Montalcino unica e indimenticabile. Grazie al sostegno della comunità, infatti, il territorio non farà solo da cornice alla gara, ma sarà esso stesso la gara. I tracciati studiati ad hoc per la competizione, saranno fruibili da tutti, anche per escursioni e trekking.

Il comitato organizzatore, Montalcino Trail, coadiuvato dal Consorzio del Vino Brunello di Montalcino, potrà contare su diverse associazioni. Sarà l’Arci il centro logistico della gara per ritiro pettorali e briefing pre corsa il sabato, organizzatore del pasta party e le premiazioni la domenica; la Libertas Montalcino aprirà le porte come deposito sacche e spogliatoio; il Comune di Montalcino offrirà la palestra per il pernottamento degli atleti per dormire muniti di sacco a pelo; la Asd Montalcino darà la possibilità della doccia post gara al campo sportivo; attive Eroica Montalcino e Asd Orso on Bike di Castelnuovo dell’Abate che ricambieranno la collaborazione con Montalcino Trail con l’organizzazione e gestione dei due ristori. Molte le attività commerciali che forniranno materiale per il pacco gara e le premiazioni. Un gioco di squadra che fa di una corsa, oltre che un evento sportivo, un volano per conoscere e apprezzare un territorio che ha tanto da raccontare.

Molte le novità per questa seconda edizione a partire dai percorsi: modificati i tracciati della 44 km e della 22 km, che dal 2018 diviene di 23 km, aggiungendo un tratto altamente panoramico e suggestivo immerso nella natura del Parco della Val d’Orcia, patrimonio Unesco. Le modifiche dei percorsi, hanno permesso di cadenzare i ristori, dove i protagonisti saranno i cibi, tutti a km 0, in agglomerati abitativi dove, chi volesse percorrere il tracciato anche quando non c’è la gara, abbia la possibilità di trovare acqua e cibo. Il tutto fa parte di un progetto più ampio che l’amministrazione comunale di Montalcino sta portando avanti: far divenire il tracciato della Brunello Crossing un percorso permanente. Altra novità per il 2018 l’inserimento di un altro tracciato competitivo, quello di 13 km.

Un lavoro di squadra, quello legato alla corsa di Montalcino, che vede la Brunello Crossing supportata da aziende locali che hanno fatto la storia del territorio e che quest’anno hanno voluto legare il proprio nome alle gare:

  • Brunello Crossing 44 km – trofeo Banfi (già presente nell’edizione 2017)
  • Brunello Crossing 23 km – trofeo Ciacci Piccolomini d’Aragona
  • Brunello Crossing 13 km – trofeo Barbi

Ma le novità non finiscono qui, sono previsti, per il 2018, anche premi di categoria secondo la suddivisione Uisp. Istituiti anche premi per ogni distanza a sorpresa: ogni azienda sponsor della corsa, ha deciso di premiare i trailer, con riconoscimenti, svincolati dalla classifica generale, collegato alla storia dell’azienda stessa. Ci saranno anche altre aziende, fra tutte Canalicchio di Sotto e Pieve a Salti (entrambe già presenti nel 2017), che offriranno premi speciali per i primi classificati della 44 km e 23 km: un soggiorno di 2 notti al primo uomo e donna di entrambe le distanze.

Confermata la walk & nordic walking non competitiva di 13 km aperta a tutti che partirà da Torrenieri (prevista navetta per la partenza) che salirà a Montalcino dalla Via Francigena, con 4 ristori (Col di Lamo, Siro Pacenti, Canalicchio di Sotto e Canalicchio Franco Pacenti): ognuno offrirà un piatto della nostra tradizione alimentare (km 0) e vino Rosso di Montalcino, partendo dagli antipasti fino ad arrivare al dolce. All’altezza ultimo ristoro (10 km) navetta per chi volesse evitare di fare gli ultimi 3 km di salita a Montalcino. Dopo il successo del 2017, verranno organizzate, sabato 10 febbraio, delle suggestive visite in cantina, per degustare in anteprima il Brunello che sarà presentato al pubblico la settimana successiva. Sono molti i trailer che parteciperanno e alcuni vip hanno già confermato la presenza. Come lo scorso anno sono previsti il pasta party nella migliore tradizione culinaria toscana. Per gli atleti ci sarà la possibilità di dormire in autonomia, con deposito sacche e docce.