Banner alto

Banner alto

A Comacchio 300 km di piste ciclabili e 23 km di spiagge per una vacanza attiva

Condividi su:

Tra 23 km di spiagge, 300 km di piste ciclabili e percorsi che si snodano fra le oasi naturalistiche del Parco del Delta del Po, patrimonio Unesco, a Comacchio (Fe) la vacanza è attiva e tutta da vivere.

Consorzio-Visit-Ferrara-Valle-Campo-8-Comacchio

Spiagge sabbiose e dorate ad un passo dalla preziosa natura tutta da vivere del Parco del Delta del Po (Patrimonio dell’Umanità Unesco). La primavera è attiva e ricca di opportunità nel territorio di Comacchio (Fe), sia per chi vuole prendere d’anticipo l’estate, godendosi i primi bagni di sole tra i 23 km di spiaggia dalle acque basse e pulite, sia per chi cerca una vacanza all’insegna dello sport e delle escursioni, in una delle aree d’interesse naturalistico più importanti d’Europa riconosciuta nel 2015 dall’Unesco Riserva internazionale della Biosfera – Man and Biosphere. Tante le attività e le proposte di Visit Comacchio – che fa parte del Consorzio Visit Ferrara il quale riunisce circa 90 operatori turistici di tutta la Provincia -, che sul sito ufficiale Visit Comacchio permette di prenotare pacchetti vacanze e alloggi su misura.

I sette Lidi nel Parco patrimonio Unesco

I 7 Lidi di Comacchio soddisfano le più variegate esigenze di vacanze. Le famiglie, per esempio, preferiscono il Lido degli Scacchi e il Lido di Pomposa, perché oltre alle distese di sabbia curate e libere ci sono una miriade di zone dedicate ai bambini e tanti divertimenti tutti per loro. I ragazzi scelgono il Lido degli Estensi e il Lido di Spina dove sono concentrati più locali per la night life, campi da beach volley e sport acquatici, strade dello shopping. Gli amanti del verde apprezzano soprattutto il Lido delle Nazioni, ideale per chi vuole rilassarsi, ma anche anima sportiva della costa con il suo lago artificiale in cui andare in canoa o in vela. Al Lido di Volano, invece, c’è una grande pineta, meta prediletta di chi cerca una zona meno affollata, a contatto con la natura ed un posto in cui praticare surf o kitesurf. Porto Garibaldi, il grazioso paese che si snoda sul canale navigabile che collega Comacchio al mare, è infine un’attiva località balneare ma anche antico borgo di pescatori.

Consorzio-Visit-Ferrara-Comacchio-Museo-Delta-Antico-2

Pedalare tra le spiagge e la riserva naturale

Ad un passo dalle distese di sabbia si snodano percorsi da attraversare a piedi, a cavallo o in bicicletta, fra le lagune, gli scorci ambientali, saline e tante specie di animali rari del Parco del Delta del Po, come i fenicotteri rosa. I ciclisti hanno a disposizione 300 km di piste che si immergono da Comacchio, le sue Valli e i suoi Lidi in oasi naturalistiche e boschi, per scoprire tra le perle ambientali di pregio, le Delizie Estensi, residenze e ville del Rinascimento, le Valli di Argenta, le Vallette di Ostellato, il Bosco della Mesola, paesi e paesaggi del territorio, dalla costa all’entroterra. Itinerari più lunghi permettono di raggiungere le splendide città d’arte di Ferrara, Ravenna e Venezia. E le escursioni in bicicletta si possono alternare con emozionanti esperienze in barca. Fino al 25 giugno 2017, inoltre, c’è Primavera Slow (sul sito www.visitcomacchio.it il programma di tutte le escursioni), all’insegna del turismo lento e consapevole. Tanti eventi fra sport, passeggiate a cavallo, in bici e in barca, laboratori creativi per bambini, workshop sulla fotografia e l’ambiente, visite guidate, birdwatching e attività nella natura.

foto-Consorzio-Visit-Ferrara-Stellata-Rocca-possente

Comacchio, la città d’arte sull’acqua

Gli amanti dell’arte non possono perdere una visita nel suggestivo centro storico di Comacchio, la città sull’acqua disegnata da ponti e canali, palazzi storici e perle museali. Come il nuovissimo Museo Delta Antico, inaugurato il 25 marzo 2017 nel settecentesco edificio dell’Ospedale degli Infermi. Un viaggio tra quasi 2mila reperti nella storia del Delta del Grande Fiume dall’epoca preistorica fino al Medioevo. E la Manifattura dei Marinati, la fabbrica-museo in cui si può scoprire l’intera lavorazione dell’anguilla, regina della laguna e dell’identità delle Valli di Comacchio. La città del ponte monumentale Trepponti è, infine, a circa un’ora di distanza da Ferrara, Ravenna e Venezia, punto di partenza ideale per continuare il tour tra alcune delle più belle città d’arte italiane, tutte Patrimonio dell’Umanità Unesco.