Banner alto

Banner alto

Costa e Pigoni primattori nel Sentiero 618. A Vezzano ok Giovanetti e Beatrici

Condividi su:

Settima edizione di «Sentiero 618», staffetta a due organizzata dal Gs Fraveggio all’interno di Mese Montagna, che anima la Valle dei Laghi per tutto novembre. Quasi 200 partecipanti sul percorso di Vezzano, passando per il sentiero Sat 618. Affermazioni per la coppia Simone Costa e Daniele Pigoni in campo maschile, e da zia Lorenza Beatrici e nipote Luna Giovanetti al femminile. Nella mista hanno primeggiato Marco Gubert ed Elena Sassudelli, mentre nella over 100 (per somma d’età) Graziano Ercolani e Guido Accurti. classifica

In entrambe le frazioni, che si sviluppavano sulle pendici del Monte Bondone, toccando i territori dei Comuni di Vallelaghi e Madruzzo, per una lunghezza di 8,3 km e un dislivello di 480 metri, i valori in campo nella prima frazione si sono confermati anche nella seconda, in particolar modo per le posizioni di testa. Nella gara più attesa il rotaliano Simone Costa ha preso i comando dopo metà percorso, transitando per primo al cambio testimone dopo 36’52”, davanti all’atleta di casa Enrico Cozzini, Fabiano Roccabruna e Davide Delladio. Nella seconda manche non sono variate le posizioni, con Daniele Pigoni dell’Atletica Valle di Cembra che ha mantenuto la leadership chiudendo la prova della coppia con il tempo di 1h13’24”, e bissando il successo perosnale di dodici mesi fa quando aveva vinto con Francesco Baldessari, precedendo sul traguardo posto in piazza a Vezzano di 16 secondi, quindi a 1’04” è giunto Christian Modena e a 1’11” Giordano Passerini.

Senza storia pure la gara al femminile, con un la talentuosa Luna Giovanetti che ha ottenuto una prestazione esaltante nella prima frazione e con la zia Lorenza Beatrici che ha mantenuto senza patemi d’animo il vantaggio sulla coppia formata da Karen Da Silva e Valentina Pontedera, chiudendo con il tempo di 1h28’58”, di oltre 10 minuti inferiore rispetto a quello ottenuto dalle seconde classificate. Terze Ida Parisi e Linda Grossi. Zia e nipote hanno così bissato il successo dello scorso anno.

Incerta fino alla bandiera a scacchi invece la sfida della categoria mista, dove hanno trionfato Marco Gubert ed Elena Sassudelli con il tempo di 1h26’05”, ma con soli 5 secondi di vantaggio su Pamela Peretti ed Alex Cavallar. Il solandro della Val di Rabbi si è reso autore di una rimonta strepitosa, realizzando il miglior crono di giornata con il tempo di 35’31”, di oltre 40 secondi inferiore a quelli realizzati dai migliori della competizione maschile. Terzi nella gara mista Simonetta Menestrina e Roberto Tabarelli De Fatis.

Nella categoria over 100 si è imposta la coppia formata da Graziano Ercolani e Guido Accurti con il tempo complessivo di 1h23’50”, precedendo Danilo Rizzi e Maurizio Benedetti, quindi Carmelo Biasiolli e Massimo Zorzi. Nella over 100 femminile si sono imposte Anna Tasin e Adele Pollam.

Lascia il tuo commento