Banner alto

Banner alto

ISMF World Cup: supremazia svizzera alla Vertical in Andorra, vittoria di Werner Marti e Victoria Kreuzer

Condividi su:

Tra gli junior lo svizzero Aurélien Gay e la russa Ekaterina Osichkina hanno vinto la gara.

La Coppa del Mondo ISMF 2019 ha raggiunto il quarto atto. Il tempo necessario per recuperare l’energia dopo la combattuta gara individuale di ieri e l’élite mondiale di skimo è tornata a indossare il pettorale per una nuova competizione.

Il popolo delle pelli in Andorra si è spostato dalla località di Arcalís alla zona sciistica di Arinsal per una delle gare verticali più belle e seguite della stagione 2018/2019. Ormai la kermesse di Ordino è entrata nel tessuto sociale di Andorra e quest’anno ha attratto centinaia di fan che, con il loro entusiasmo, hanno incitato i concorrenti dal primo all’ultimo metro.

La solita pista proposta dallo staff di Carlo Ferrari prevedeva un dislivello di 730 metri per gli atleti della categoria Senior e per gli Junior Men. Le Junior Women hanno affrontato un percorso più breve con 465 metri di dislivello. Dopo la gara Open con molti scialpinisti locali, i riflettori si sono accesi sui grandi nomi di questo sport provenienti da 14 diversi paesi.

Pronti via e i ritmi sono stati molto alti sin dall’inizio. Michele Boscacci (ITA) e Robert Antonioli (ITA) hanno cercato di forzare il ritmo, con Werner Marti (SUI) e Rémi Bonnet (SUI) immediatamente alle calcagna. Circa a metà strada Werner Marti ha fermato il ritardo e con arroganza ha preso la prima posizione. Dietro di lui i due italiani sono distanziati, mentre il connazionale del vincitore, Rémi Bonnet, ha cercato di tornare sul compagno di squadra. Quando i due atleti hanno visto in lontananza gli archi di arrivo erano ormai spalla a spalla e qualche volta si sono girati per controllare l’avanzata di Robert Antonioli.

Nonostante le incessanti raffiche di vento, Werner Marti (SUI) è balzato in avanti negli ultimi 100 metri, lasciando il compagno di squadra Rémi Bonnet sul posto e tagliando il traguardo con un tempo di 27’39 ”. Alla fine lo svizzero Rémi Bonnet ha confermato la seconda posizione con soli 4 secondi di ritardo. Invece l’italiano Robert Antonioli è arrivato terzo con un tempo di 28’07”.

Per quanto riguarda le donne Senior, le previsioni della vigilia sono state ampiamente rispettate con la vincitrice Victoria Kreuzer (SUI) che ha affermato le sue capacità di verticalista e il suo atletismo. Ha ottenuto alcuni punti importanti per il successo finale della specialità con un tempo di 34’24”. Il secondo posto è stato per la spagnola Claudia Galicia Cotrina, mentre l’italiana Alba De Silvestro ha chiuso in terza posizione.

Infine, per quanto riguarda la categoria Junior, Aurélien Gay (SUI) ed Ekaterina Osichkina (RUS) hanno raggiunto il gradino più alto del podio. Tra gli juniores, l’italiano Sebastien Guichardaz e lo svizzero Patrick Perreten hanno preso rispettivamente la seconda e la terza posizione. Nella classifica Junior Women il secondo posto è stato assegnato a Samantha Bertolina (ITA) e il terzo a Malaurie Mattana (FRA).

Tra gli Espoir, i vincitori sono stati l’italiana Giulia Murada e il belga Maximilien Drion Du Chapois.

La tappa di Andorra è finita, ma il circuito della Coppa del Mondo ISMF non si ferma qui. Il prossimo evento è previsto per il prossimo weekend sulle nevi di Le Dévoluy (Francia) dove gli atleti di skimo dovranno affrontare due gare: individuale e sprint.

Senior Men
1. Werner Marti (SUI)
2. Rémi Bonnet (SUI)
3. Robert Antonioli (ITA)

Senior Women
1. Victoria Kreuzer (SUI)
2. Claudia Galicia Cotrina (ESP)
3. Alba De Silvestro (ITA)

Espoir Men
1. Maximilien Drion Du Chapois (BEL)
2. Samuel Equy (FRA)
3. Thibault Anselmet (FRA)

Espoir Women
1. Giulia Murada (ITA)
2. Célia Perillat Pessey (FRA)
3. Ilaria Veronese (ITA)

Junior Men
1. Aurélien Gay (SUI)
2. Sebastien Guichardaz (ITA)
3. Patrick Perreten (SUI)

Junior Women
1. Ekaterina Osichkina (RUS)
2. Samantha Bertolina (ITA)
3. Malaurie Mattana (FRA)

 

Lascia il tuo commento