Banner alto

Banner alto

Jean Baptiste Simukeka da record sotto la pioggia al Moscato di Scanzo Trail

Condividi su:

Jean Baptiste Simukeka debutta con la maglia della Valetudo Skyrunning al Moscato di Scanzo Trail e si aggiudica la seconda edizione facendo registrare il nuovo record. Dietro di lui Luca Carrara, che dopo l’annullamento del Trofeo Longo per maltempo ha optato per la gara di Scanzorosciate nelle colline dove si allena quotidianamente. Vince la gara femminile Daniela Rota.

foto credit Diego De Giorgi

Dopo il sold out di pettorali con oltre 450 atleti iscritti, la seconda edizione del Moscato di Scanzo Trail ha fatto registrare anche la super performance di Jean Baptiste Simukeka che ha stravinto con crono finale di 1h29’58”. Il portacolori della Valetudo Skyrunning ha salutato il resto del gruppo involandosi in solitaria verso il traguardo dove ad attenderlo, vi era tantissimo pubblico e il suo presidente Giorgio Pesenti.

Sui 20 km con 900 md+ disegnati sulle colline, famose in tutto il mondo per il passito a bacca rossa ottenuto da vitigno autoctono coltivato su un territorio di soli 31 ettari, ottima seconda piazza per l’atleta di casa Luca Carrara. Azzurro di trail running ai mondiali di Badia Prataglia, Carrara ha passato la finish line in 1h31’21”. Sul podio con loro anche l’alfiere del Valli Bergamasche Leffe Vincenzo Persico che ha concluso la sua prova in 1h32’12”.

foto credit Diego De Giorgi

Nella top ten di giornata anche l’intramontabile Clemente Belingheri che, nell’ordine, ha messo in fila Angelo Busi, Simone Trussardi, Giulio Valsecchi, Manuel Carrara, Roberto Pedroncelli e Mauro Mangili.

Come da pronostico anche la gara in rosa. Accolta da applausi a scena aperta una super Daniela Rota, capace di tagliare per prima il traguardo in 1h49’58”. Sul podio con lei anche Cristina Sonzogni – 1h53’46” – ed Eugenia Maria Rossi – 1h58’05” -.

foto credit Diego De Giorgi

Una bella festa del trail running, valorizzazione del territorio, dei suoi sapori e delle sue eccellenze enogastronomiche, il Moscato di Scanzo Trail ha davvero fatto centro. Numeri alla mano, la kermesse orobica ha dimostrato di avere le carte in regola per diventare una classica di fine stagione.