Banner alto

Banner alto

A Mese Montagna ci sarà anche Adam Ondra. Lanciata la prevendita on line dei biglietti

Condividi su:

«Mese Montagna», la rassegna dedicata all’alta quota, per la sua dodicesima edizione supera ogni limite, proprio come ha fatto poche settimane fa uno dei quattro protagonisti che si avvicenderanno sul palco di Vezzano ogni venerdì del mese di novembre, portando racconti, immagini e filmati delle imprese realizzate.

In anteprima il Comitato organizzatore dalla manifestazione, coordinato da Elda Verones (direttrice dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi) e composto da Gianni Bressan (sindaco Comune Vallelaghi), Attilio Comai (presidente Comunità della Valle dei Laghi), Gianni Tonelli (presidente della Sat Valle dei Laghi) e Mauro Bressan (presidente Gs Fraveggio), ha dunque deciso di proporre un calendario di appuntamenti di alto livello, abbinato ad una serie di attività ed esperienza outdoor che sono curate dalla guida alpina Angelo Giovanetti.

Un poker di serate da non perdere, che quest’anno avranno come palcoscenico la palestra del Polo Scolastico di Vezzano. Si inizierà venerdì 3 novembre con Nives Meroi e Romano Benet, quindi sette giorni dopo i riflettori saranno puntati sul fuoriclasse ceco Adam Ondra, per proseguire venerdì 17 novembre con Federica Mingolla e Manolo, chiudendo il 24 novembre con Hervè Barmasse.

Quattro appuntamenti, tutti con inizio alle ore 20,45, e sei vite ricche di avventura e significato. Nives Meroi, assieme al marito Romano Benet, ha scalato tutti i 14 ottomila della terra senza impiegare l’ossigeno o portatori d’alta quota. Adam Ondra ha invece stravolto i canoni dell’arrampicata mondiale e monopolizzato il grado estremo negli ultimi dieci anni, portando a termine il suo progetto denomnato Project Hard con superando il grado 9c; al suo attivo ha ora quindi la bellezza di una via di difficoltà 9c, tre 9b+, nove 9b, quindici 9a+, 53 di difficoltà 9a, 105 8c+, 116 8c e 310 8b e 8b+.

Classe 1993, ha vinto il premio Salewa Rock Award, una sorta di “Oscar dell’arrampicata”, per quattro volte dal 2008 al 2013. Federica Mingolla e Manolo hanno invece collezionato un’infinità di primati e in particolar modo l’arrampicatore feltrino è stato il secondo a scalare nel 1984 la «Via del Pesce» in Marmolada, mentre Federica è stata la prima donna al mondo a conquistarla come capocordata e in libera. Infine Hervè Barmasse racconterà la propria vita tra zero e 8.000 metri, con immagini spettacolari e aneddoti suggestivi.

Serate da non perdere, quindi, vista la caratura dei personaggi, e da prenotare subito, visto che i biglietti sono già acquistabili on line sul sito www.primiallaprima.it e presso il circuito delle Casse Rurali Trentine al costo di 6 euro per quelli non numerati e validi per la singola serata e di 25 euro per l’abbonamento valido per sette serate.

Il programma sarà infatti arricchito anche da altri eventi come le serate cinematografiche e le domeniche outdoor, che verranno presentate in maniera dettagliata in una conferenza stampa a fine ottobre.