Banner alto

Banner alto

Napoli City Half Marathon 2018, dominio keniano

Condividi su:

Abel Kipchumba vince la Napoli City Half Marathon edizione 2018 in 1h00’12”, prima donna Shitay Eshete del Barhein. Nella 5 km Grand Prix è la migliore prestazione mondiale sulla distanza per quest’anno.

Napoli 03/02/2018 Napoli City Half Marathon 2018 – foto Giancarlo Colombo /A.G. Giancarlo Colombo

Veloce doveva essere e velocissima è stata la quinta edizione della Napoli Half Marathon che si è corsa questa mattina con partenza e arrivo dalla Mostra d’Oltremare organizzata da Napoli Running. La pioggia della notte ha lasciato l’asfalto bagnato che ha dato qualche problema d’aderenza ai grandi campioni delle prime posizioni che hanno corso su ritmi eccezionali, mentre un bel sole ha accompagnato almeno da metà gara in poi le gesta del popolo dei runner, la massa di amatori che si è riversata entusiasta sulle strade di Napoli.

Si è corso tra il lungo mare e il Castel dell’Ovo, tra il Maschio Angioino e il teatro San Carlo, tra la zona portuale e piazza del Plebiscito. Arte e storia che non hanno distratto i vincitori, tutti e tre keniani, nella gara di mezza maratona maschile. A vincere è stato Abel Kipchumba in 1h00’12” che ha segnato anche il nuovo record del percorso oltre ad aver migliorato il suo primato personale di ben tre minuti. Una prima parte di gara velocissima, con i primi 5 km corsi in poco più di 14’ ed un passaggio al km 10 in 28’08” ad un ritmo di 2’48”. Seconda parte di gara leggermente più lenta per via del passaggio nel centro storico e il ritorno verso la Mostra d’Oltremare. Il tempo segnato da Kipchumba è di sicuro valore, una delle migliori prestazioni di sempre in Italia e il secondo tempo al mondo nel 2018. Alle sue spalle Shadrak Kiplagat in 1h00’34”, anche per lui primato personale abbassato di oltre due minuti, mentre terzo posto per Norbert Kipkoech Kigen in 1h01’43” che era il vero favorito della vigilia ma che ha perso già terreno prima del passaggio del decimo chilometro. Primo italiano è stato l’azzurro Stefano La Rosa che si è piazzato 5° in 1h04’25”.

Record della gara e primato personale anche per la gara femminile. Prima Eshete Shitaye, etiope d’origine ma battente bandiera del Barhein, ha colto il successo in 1h08’38”, ottavo tempo al mondo sulla distanza per questo 2018. Un crono eccezionale che fa capire quanto questo nuovo percorso sia veloce. Passaggio al decimo chilometro in 32’20” e gara tutta in spinta fino alla fine al ritmo di 3’15” al chilometro. Seconda posizione per Antonina Kwambai, keniana, in 1h09’07” anche lei oggi con il primato personale migliorato di 40”, mentre terza posizione per l’ucraina Olha Kotovska che ha concluso in 1h14’27”. Prima italiana è stata la torinese Carla Primo, sesta classificata in 1h24’48”.

Si è corsa anche la Napoli 5 km Grand Prix riservata solo ad atleti d’élite. A vincere con l’eccezionale tempo di 14’00” è stato il keniano Geoffrey Koech che ha segnato così la migliore prestazione mondiale della 5 km su strada per il 2018. Tra le donne successo per Daisy Jepkemei, anche le dal Kenia, in 16’04”. Napoli in questo momento è la prima al mondo su questa distanza.