Banner alto

Banner alto

In arrivo il nuovo libro di Eros Grazioli dedicato alla mountain bike

Condividi su:

A breve in libreria il nuovo lavoro di Eros Grazioli “Mountain bike: teoria dell’allenamento”, terzo di una serie che il preparatore atletico ha dedicato al training nelle discipline di montagna, dopo lo sciapinismo e lo skyrunning. 

himalayan_highest_mtb_race_2016_Ladakh_Marzio_Deho_ph_credit_organizzazione

Marzio Deho – foto © Himalayan Highest Mtb Race

Grazioli, diplomato Isef, dottore in Scienze Motorie e allenatore, è uno dei più apprezzati divulgatori in ambito sportivo grazie alla sua sfaccettata esperienza in svariate discipline, dall’atletica al nuoto all’arrampicata. Si occupa di riabilitazione motoria, personal training, preparazione atletica di sportivi professionisti e non.

L’opera in uscita per Skialper – Mulatero Editore è rivolta a chi fa agonismo ma soprattutto alle persone comuni che si allenano in modo amatoriale e completa il progetto delle tre discipline connesse tra loro e alla montagna. La MTB infatti è un ottimo strumento per completare la preparazione degli altri due sport, skialp e skyrunning, che trovano nella bici l’elemento complementare. La MTB stabilizza il busto, rafforza le braccia, non sovraccarica le articolazioni; può essere usata nelle pause dovute a infortunio e nelle fasi di passaggio da una stagione all’altra: è quindi un utile mezzo per un allenamento a tutto tondo delle discipline di montagna.

Eros Grazioli tratterà delle diverse specialità della mountain bike, dalla marathon di resistenza estrema alla downhill dove tutto si gioca sulla tecnica, al cross country classico. Nel testo il coach bergamasco offre ciò che serve per approcciarsi e praticare con soddisfazione questo sport: esempi di allenamento, microesercitazioni settimanali, fasi di lavoro. Un manuale utile per tutti i livelli, con macrosezioni corrispondenti alle fasi di preparazione: introduttiva, fondamentale, di gara, di transizione o scarico.

Quali gli strumenti necessari da utilizzare nel corso della preparazione? «Basilare è il cardiofrequenzimetro, che spesso l’atleta amatoriale possiede ma non sa bene come usare al meglio. Un dispositivo utile non tanto per giudicarsi ma soprattutto per conoscersi, per imparare ad ascoltare il proprio corpo e ad apprenderne limiti e potenzialità, non solo un piccolo schermo che mostra dati curiosi ma privi di senso».

Il libro è in uscita entro fine maggio per Skialper – Mulatero Editore: “Mountain bike: teoria dell’allenamento”, di Eros Grazioli. Gli altri testi dello stesso autore: “Scialpinismo: teoria dell’allenamento” e “Skyrunning: teoria dell’allenamento”, per lo stesso editore.

Enula Bassanelli