Banner alto

Banner alto

Said Boudalia e Emma Quaglia vincono la mezza maratona Crai Cagliari Respira

Condividi su:

È ancora lui il vincitore della Crai CagliariRespira, Said Boudalia: l’atleta italo marocchino si impone come re della mezza maratona più partecipata della Sardegna. Domenica 3 dicembre sole e clima primaverile. Una festa dello sport, e che festa sarebbe senza musica? Ben dodici band hanno incoraggiato gli oltre 3000 atleti, nessuno spazio tralasciato, ovunque musica, tifo e tanto divertimento: Rock’On è ormai parte integrante dell’intera corsa.

foto di Paolo Sanna

Said Boudalia, che ha tagliato il traguardo in 1h08’20’’, non trattiene l’emozione “di aver vinto indossando i colori dell’Asd Cagliari Marathon Club, la società organizzatrice, un vero onore”. Nonostante le preoccupazioni del giorno prima legate alle avverse previsioni meteo, “la temperatura è stata quella ideale – afferma Boudalia – vento assente, sole sempre alto, una giornata perfetta per correre, come sempre qui a Cagliari”. Alle spalle del re della CRAICR, una rivelazione di questa decima edizione: Hicham Midar, della Podisitica Castelfranchese, ha chiuso la gara in 1h10’08’’. Al terzo posto, uno dei top runner annunciati già da giorni, Diego Avon ha tagliato il traguardo con una bella prestazione di 1h10’37’’.

Per la compagine femminile, era prevista una vera battaglia e così è stato fino agli ultimi km, decisivi per decretare il podio. Prima classificata l’azzurra Emma Quaglia, stella di questa decima edizione, per la prima volta a Cagliari a correre una mezza, chiude con un buon 1h16’28. “Dopo la maratona di New York mi sono voluta concedere un viaggio in Sardegna, ed eccomi qui vincitrice”. Anche lei non nasconde l’amore a prima vista con i paesaggi incrociati lungo i 21 km, in particolare “non ho potuto fare a meno di notare la bellezza del lungomare Poetto; ammetto che mi sono voltata più volte a cogliere i dettagli della seconda parte del percorso, quella delle Saline del Molentargius, spettacolare”. Sempre sul podio le due sarde, presenze assidue della manifestazione, non hanno deluso le aspettative. Al secondo posto Claudia Pinna con un tempo di 1h16’41’’, e sul terzo gradino del podio Manuela Manca con 1h19’41’’.

Una premiazione speciale per Francesco Calledda, noto Zigheddu, 80 anni di tenacia e forza, assiduo partecipante della mezza cagliaritana che ha voluto accompagnare al traguardo l’ultimo in assoluto di tutte le categorie. La CRAI Cagliari Respira è stata nuovamente gara valida per il Campionato Sardo Militare e Forze di Polizia di mezza maratona. Primo posto per la Marina Militare (636 punti), seconda posizione per i Carabinieri (498), mentre terzo l’Esercito (370). A livello individuale, per le donne, primo posto Claudia Pinna (Forestale) e per gli uomini Luigi Leotta (Aeronautica).

In contemporanea si è corsa anche la Karali Staffetta con oltre 400 partecipanti. Vittoria assoluta andata alla staffetta uomini con il nome del team “Clinicamente testati” sul traguardo in 1h15’03”, primi classificati per la staffetta mista il team “C.R.” con 1h26’28” mentre il primo team solo femminile “Clinicamente testate” ha impiegato 1h30’05”. Per quanto riguarda la 5ª combinata Trail Running Sarcidano CRAI Cagliari Respira ’17 successo per Stefania Fais nella compagine femminile e Enrico Di Cosimo al maschile. Secondo posto per Flavio Cirronis. La CRAI Cagliari Respira ha celebrato il 9° memorial Delio Serra, dedicato al primo atleta classificato a partire dalla categoria d’età MM65 e over. Si è aggiudicato il trofeo Adolfo Accalai (Atl Avis Castel S.Pietro) che ha concluso la propria gara in 1h28’08”. Dopo le KidsRun di sabato pomeriggio, al via domenica anche oltre 1500 partecipanti alla non competitiva SeiKilometri.

Lascia il tuo commento