Banner alto

Banner alto

Sei medaglie azzurre nella sprint mondiale di skialp

Condividi su:

PELVOUX (Francia) 11.02.2013 – Nella seconda giornata dei mondiali di sci alpinismo in corso di svolgimento a Les Ecrins, l’Italia delle “pelli” ha dimostrato di essere protagonista pure nelle prove sprint, sfiorando in più di una gara la medaglia d’oro. Cronaca, classifica e commento dell’azzurro Pietro Lanfranchi!

Nella prova senior il nostro Robert Antonioli aveva lasciato ben sperare nelle qualifiche del mattino e nell’ultima batteria vinta con ampio distacco, ma nella finale a causa di un ritardo nell’aggancio degli sci allo zaino, è stato superato dagli svizzeri Marcel Marti e Yannick Ecoeur, quando si trovava in seconda posizione sulle code del tedesco Josef Rottmoser, risultato poi vincitore assoluto. Nella parte successiva, quella di corsa a piedi in salita, l’atleta della Valfurva ha recuperato il distacco per giocarsi il podio con gli elvetici, ma l’affanno di mettere gli sci lo hanno costretto a rallentare e dire addio alla medaglia Senior. Un quarto posto che va un po’ stretto all’atleta della Valfurva, ma che si deve accontentare dell’argento vinto nella categoria Espoir, ovvero degli Under 23, conquistata dallo stesso Rottmoser. «Mi dispiace per l’opportunità sfumata per un paio di contrattempi, ma le sprint sono gare fatte così» ha commentato Antonioli.

Tra le donne Senior vittoria a sorpresa della polacca Anna Figura che nella finale ha superato l’americana Nina Silitich, vera dominatrice di tutta la mattinata. Terzo posto per la rossocrociata Mireille Richard. Soddisfatta la nostra Elena Nicolini, sesta assoluta: «Sono molto contenta, perché tra chi ha gareggiato ieri (nella gara team Race ha conquistato l’argento, ndr) sono l’unica oggi ad aver conquistato la finale» ha commentato la trentina. Come il tedesco Rottmoser, anche la polacca Anna Figura vince un doppio d’oro, oltre alla prova assoluta senior anche quella Espoir, davanti alla nostra Alessandra Cazzanelli che porta a casa uno splendido argento. 

Finale con polemiche nella prova junior: l’azzurro Luca Faifer al termine della salita non ha appoggiato a terra i bastoncini durante il cambio pelli, come da regolamento internazionale, e i giudici della ISFM lo hanno declassato dal terzo al quarto posto. Con la decisione della giuria l’altro azzurro in finale, Nadir Maguet, scala una posizione e conquista così il bronzo, nella gara vinta dal francese Corentin Cerutti sul tedesco Antonio Palzer.

Il vivaio della nazionale italiana di sci alpinismo produce un’altra medaglia con la seconda posizione di Alba De Silvestro che avrebbe potuto lottare per l’oro se nell’attacco della salita non si fosse scontrata accidentalmente con l’altra azzurra in finale, Natalia Mastrota (al termine sesta assoluta). Grazie alle sue doti da discesista, De Silvestro riesce a strappare l’argento nell’ultima curva al termine dello slalom, ai danni della francese Sophie Mollard che si mette il bronzo al collo. «Sono contenta di questo risultato al mio esordio ai mondiali». Vittoria tra le junior di Inka Belles Naudi di Andorra.
Infine la categoria cadetti dove Davide Magnini e Pietro Canclini nulla hanno potuto contro lo svizzero Thomas Corthay, conquistando così rispettivamente un argento e un bronzo. Tra le donne vittoria della francese Adèle Milloz, quinta la nostra Giulia Compagnoni.

Bilancio di giornata con sei medaglie per i colori azzurri, ma senza l’acuto del gradino più alto del podio. «Siamo soddisfatti anche se speravamo qualcosa in più – ha commentato Oscar Angeloni ma sappiamo che queste sono gare particolari dove un dettaglio può valere una medaglia».

Domani è la volta delle prove individuali riservate alle categorie giovanili: le speranze sono riposte in Giulia Compagnoni e Davide Magnini tra i Cadetti, e Alba De Silvestro con la corazzata dei maschi tra gli junior.

Classifiche:

CADETTI M:
1 CORTHAY, Thomas Switzerland  00:03:08
2 MAGNINI, Davide Italy  00:03:04
3 CANCLINI , Pietro Italy  00:03:20
7 PETTAVINO, Erik Italy  00:03:22

CADETTI F:
1 MILLOZ, Adèle France  00:04:00
2 MEYNET – CORDONNIER, Fanny France 00:04:15
3 MüLLER, Jana Switzerland  00:04:20
5 COMPAGNONI, Giulia Italy  00:03:55
6 CORAZZA , Laura Italy  00:04:37

JUNIOR M:
1 CERUTTI, Corentin France 00:02:47
2 PALZER, Anton Germany  00:02:49
3 MAGUET, Nadir Italy 00:02:55
4 FAIFER, Luca Italy 00:02:56
6 PEDERGNANA, Michele Italy 00:02:58
12 NICOLINI, Federico Italy 00:03:12

JUNIOR F:
1 BELLES NAUDI, Inka Andorra 00:03:48
2 DE SILVESTRO, Alba Italy 00:04:04
3 MOLLARD, Sophie France 00:04:00
6 MASTROTA, Natalia Italy 00:04:05

SENIOR M:
1 ROTTMOSER, Josef Germany 00:02:35 – Senior Espoir
2 MARTI, Marcel Switzerland 00:02:35
3 ECOEUR, Yannick Switzerland  00:02:48
4 ANTONIOLI, Robert Italy 00:02:39 – Senior Espoir

7 TRENTO, Denis Italy  00:02:43
17 BOSCACCI, Michele Italy 00:03:00 – Senior Espoir
50 GALIZZI, Davide Italy 00:03:56

SENIOR F:
1 RICHARD, Mireille Switzerland 00:03:29
2 SILITCH, Nina USA F SENIOR 00:03:26
3 FORSBERG, Emelie Sweden 00:03:24
6 NICOLINI, Elena Italy 00:03:39
10 CAZZANELLI, Alessandra 00:03:50
13 PELLISSIER, Gloriana 00:03:53
29 COMPAGNONI, Elisa  00:04:28

Programma ISMF Campionati del Mondo Scialpinismo 2013
Martedì 12 Febbraio
– 10:15 – Individuale (Cadet and and Junior)
Mercoledì 13 Febbraio
– 9:30 – Individuale (Senior Donne)
– 9:45 – Individuale (Senior Uomini)
Giovedì 14 Febbraio
– 10:00 – Vertical (Tutte le categorie)
Venerdì 15 Febbraio
– 10:00 – Staffetta (Tutte le categorie)

Per informazioni: www.ski-ecrins.com

 

Ecco il commento di Galizzi e dell’azzurro casnighese Pietro Lanfranchi al termine della gara a squadre rilasciato a www.skialper.it:

Davide Galizzi, quarta piazza con Pietro Lanfranchi: «Ah!… meglio di così!…esordio ai Mondiali con il quarto posto nella gara a squadre, è un bel momento per me, sono veramente felicissimo».  

Pietro Lanfranchi: «È stata una bella sorpresa, questa squadra con Davide. Inedita, ma andavamo via insieme, regolari, sempre tutto a posto. La pelle staccata? No, loro andavano di più. Non ci sarebbe stato comunque niente da fare».