Banner alto

Banner alto

Tolti i veli allo Scott Running Team 2017

Condividi su:

Presentato presso la sede italiana di Scott ad Albino (Bg) il Team Scott Running per la stagione 2017, capitanato da Oliviero Bosatelli. Svelati anche gli italiani dello Junior Running Team internazionale. Uno sguardo alla collezione Scott per la corsa offroad e infine l’approfondimento sugli eventi supportati dal brand.

Team_Scott_Running_2017

Un team di atleti provenienti da tutta Italia, specializzati in ogni disciplina del mountain running. Questo il Team Scott Running 2017, il cui capitano sarà la new entry bergamasca Oliviero Bosatelli, grande interprete delle corse sulle lunghe distanze, vincitore del Tor des Géants 2016 nonché fresco vincitore della Grande Corsa Bianca. «Ambisco a ripetere il risultato al Tor des Géants, la cosa più importante per affrontarlo è la base di allenamento che uno si crea ne tempo. Queste gare io le definisco avventure, perché sai quando parti ma non sai quando arrivi. Decidere di entrare nel Team Scott è stata una scelta naturale dettata dall’istinto». Al suo fianco spiccano i giovani Michael Dola, atleta specializzato nel trail e Giacomo Forconi, promessa dello skyrunning che quest’anno si concentrerà sugli appuntamenti sky. Sempre nel campo del trail lo Scott Team Running ha presentato Guido Barbuscio, specialista della corsa in montagna. Per le gare only up schierato il talentuoso Manuel Da Col che si focalizzerà sui vertical dopo i risultati strepitosi del 2016 (settimo assoluto a Fully).

Per le quote rosa team in campo con Elisabetta Curridori, specializzata nel triathlon e nelle gare del circuito xterra. «Questo è l’anno della laurea in scienze motorie, dovrò dare la priorità allo studio e non cedere alla voglia di gareggiare troppo. Nel 2018 invece punto al professionismo nel triathlon». La triatleta sarda avrà in dotazione calzature e biciclette Scott. Continua il progetto Scott Junior Team che quest’anno vedrà brillare tra le proprie fila il duo composto da Mirko Cocco (ha esordito sulla distanza di 42 km alla Transgrancanaria ottenendo un decimo posto) e dal figlio d’arte Mathieu Brunod («Oltre alle vertical e a Zegama vorrei provare gare lunghe, di 50 km e oltre, per capire come me la cavo e in quanto tempo il mio fisico recupera»). I ragazzi saranno coordinati da Mario Poletti, leggenda dello skyrunning e product manager di Scott Italia Running. Per chiudere il cerchio Scott presenta due atleti specializzati nel mondo road quali Carmine Buccilli che vanta un personale alla maratona di 2h16’29” e Antonio Armuzzi specialista delle lunghe distanze su strada e campione del mondo della 100 km a squadre 2012. Nota di merito anche all’avventuriero del gruppo, Giuliano Pugolotti, world desert runner che ha attraversato in solitaria, senza alcun supporto logistico, una ventina di deserti firmando prime mondiali.

Team_Scott_Running_2017_02

Ricco il palinsesto di gare supportate da Scott previsto per la stagione corrente. Si parte con il leggendario Valtellina Vertical Tube in programma sabato 8 aprile e si procede con l’appuntamento all’Ultra Trail del Mugello il 30 aprile, gara valida come prima prova delle Skyrunner Italy Series ultra. Il 9 settembre invece sarà tempo di correre la Frasassi Skyrace che valorizza sentieri già esistenti ma poco conosciuti nel parco regionale con le famose grotte. Sono due invece i circuiti ai quali Scott fornirà supporto per il 2017. Il circuito Sky vertical Affari & Sport con gare di sola salita e il circuito Fly Up che mette sul piatto Orobie Vertical il 2 giugno, la Magut Race il 6 agosto e la neonata Enduro Run. Si chiude con l’edizione zero della Valmalenco Ultra Trail in programma il 25-26-27 agosto, 86 km sull’alta via della Valmalenco con 6900 metri di dislivello e passaggi oltre i tremila metri, gara individuale oppure staffetta a tre elementi. Ciliegina sulla torta la gara che sancisce la chiusura delle attività running 2017 ovvero la rodata Valtellina Wine Trail del 5 novembre che negli anni ha saputo ritagliarsi uno spazio degno di nota nel panorama delle corse offroad; evento dal forte impatto sul territorio a livello turistico in una stagione morta, tanto da attirare gente anche dall’estero, interessata allo sport e all’enogastronomia.

La stagione delle grandi corse è ormai alle porte e il brand è pronto a scendere in pista con prodotti dedicati. La novità principe della stagione 2017 è la collezione Rc ovvero una linea nata dalla collaborazione tra il team di produzione e gli atleti: una serie di prodotti con obiettivi chiave come peso, funzionalità e comfort dedicata alle competizioni. «Le Supertrac Rc – ha sottolineato Mario Poletti – verranno utilizzate dai nostri atleti nelle gare di tutto il mondo». Altro higlight è il concept Enduro che si presenta al pubblico con una scarpa che si trova a proprio agio nel mondo running outdoor.