Banner alto

Banner alto

Trirace Dolomites in Val di Fassa: skiroll, ciclismo e corsa in montagna

Condividi su:

Domenica 23 settembre l’Asd Pellegrin Cycling Team di Soraga propone la 2ª edizione. Gara individuale e a squadre su strade e sentieri della Val di Fassa (Tn). Partenza da Soraga e arrivo sul Sass Pordoi, uno spettacolo. 14,5 km con gli skiroll, 12 km con la bici e 2,5 km di corsa in montagna. Trirace Dolomites torna con la seconda edizione domenica 23 settembre.

newspower

Non cambia nulla rispetto alla versione 2017, o meglio viene proposto il percorso originario visto che lo scorso anno, per una inattesa nevicata la notte della vigilia, all’ultimo è stato variato il tragitto della terza frazione, quella di corsa in montagna. Trirace è Trirace, anche se in molti l’avvicinano ad un triathlon del tutto speciale, ed è un evento dell’Asd Pellegrin Cycling Team di Soraga. Le Dolomiti di Fassa, patrimonio Unesco, saranno le vere protagoniste della manifestazione sportiva, con partenza in centro a Soraga e arrivo sul Sass Pordoi, a regalare scenari da favola a questi particolari ironmen.

Tre le frazioni di gara, la prima sugli skiroll da Soraga a Canazei per una distanza di km 14.5 e dislivello di 255 metri. La seconda frazione prevede il balzo in sella alla bici da corsa, percorrendo da Canazei 12 km e 774 m. di dislivello fino a Passo Pordoi (2239 m slm). Ma il bello deve ancora venire, con la terza frazione di corsa in montagna dal Passo Pordoi fin su al Sass Pordoi (2950 m slm) per 2,5 km ma con un dislivello di 711 metri.

newspower

Per mettere tutti gli atleti sullo stesso piano la prova di skiroll sarà una “monomarca”, con IDT Sports a fornire gli ‘attrezzi’ con attacchi Rottefella o Salomon, come succederà nel prestigioso challenge norvegese Guide World Classic Tour che si disputerà in Val di Fiemme la settimana precedente.

La Trirace Dolomites è aperta a partecipazione individuale, ma anche a squadre di tre elementi con classifica speciale per i team under 20 e per i master over 50. Ricco anche il montepremi a disposizione delle squadre vincitrici, senza contare i traguardi volanti, i premi a sorteggio ed i riconoscimenti alle varie categorie.

Lo scorso anno è stato un successo ribadito dalle vittorie individuali di Alex Oberbacher, che conosciamo come titolato runner, e di Tatiana Kutlíková già nazionale di biathlon e sci di fondo della Slovacchia, mentre nelle gare a squadre hanno dominato il Team Eurostandard con i tre giovani fondisti Giacomo Gabrielli, Paolo Ventura e Simone Daprà, e al femminile il team Fin-Aly con la finnica Heli Annika Heiskanen e le fiemmesi Raffaella Gabrielli e Sabrina Zanon.

Le iscrizioni ammontano a 50 euro per la categoria individuale ed a 100 euro per i team, comprensive di ricco pacco gara e buono per il pranzo, entro e non oltre la giornata di giovedì 20 settembre, mentre sarà ancora possibile iscriversi la domenica con un sovrapprezzo.