Banner alto

Banner alto

Daniel Antonioli e Denisa Dragomir in vetta alla Veia Skyrace in Val Bognanco

Condividi su:

International Veia Skyrace – Trofeo Giampiero Bragoni in Val Bognanco (VB), gara inserita nelle Skyrunner Italy Series e campionato italiano Csen di combinata vk e skymarathon. La rumena Valetudo Denisa Dragomir e il soldato dell’Esercito Daniel Antonioli si aggiudicano la competizione.

ph Emanuela Ghelfi

Una giornata di sole sulle creste a fil di cielo che si stagliano sul confine italo elvetico con i 4.000 svizzeri a creare la cornice. 12 le nazioni presenti alla Veia skyrace e record di iscritti. Partenza della gara lunga di 31 km in perfetto orario alle 07.40 dal Villaggio La Veia allestito all’alpe Gomba. Subito si delinea un duello sportivo fra due atleti, il vincitore dello scorso anno Daniel Antonioli e il keniano Kiyiaka Dennis Bosire.

Sulla prima salita saltano e si ritirano due tra i favoriti per la lotta alle prime posizioni, il keniano Robert Panin Surum ed il local Alberto Comazzi del Team Sport Project Vco – Salomon. Al gran premio della montagna cima Verosso m 2.444 transitano appaiati Antonioli e Kiyaka, nella tecnica discesa Antonioli allungava e staccava il keniano che riusciva però a ricucire il distacco nei tratti più pianeggianti e meno tecnici.

Sull’ultima discesa l’allungo vincente di Antonioli del centro sportivo Esercito, per lui arrivo in solitaria con il crono record di 3h00’09”, il keniano Kiyaka Dennis Bosire del team Valetrudo Serim autore di una prova maiuscola chiudeva in 3h01’43”, sul terzo gradino del podio il francese del team Asics Johann Baujard con 3h03’42”.

A completare una top ten di alto livello: Stefan Knopf Tedesco del Team Salomon, Cristian Minoggio Team Valetudo Serim, il britannico Heines Hector del Team Scott, 7.o il giovane svizzero Roberto Delorenzi Team Vibram, Paolo Bert del team Valetudo Serim, Mattia Bertoncini Team Salomon e lo spagnolo Sanchez Jordi Alìs della Seleccion Catalana. Fuori dai 10 atleti del calibro di Mattia Gianola Team Crazy Idea giunto 12esimo e Brambilla Danilo dei falchi di Lecco 15esimo, fra di loro si sono classificati tutti giovani atleti della Seleccion Catalana.

ph Emanuela Ghelfi

In campo femminile vittoria incontrastata per la rumena della Valetudo Serim Denisa Dragomir con l’incredibile tempo di 3h23’27”, per il quarto anno consecutivo si conferma regina della gara di Bognanco, a poco più di 20’ dal podio maschile e 13ma assoluta. Seconda la ruandese Niyirora Primitive del team Valetudo Serim, terza Stephanie Jimenex del Team Salomon, quarta l’altra portacolori del team Valetudo Serim Cecilia Pedroni, quinta Martina Chialvo Podistica Valle Varaita, sesta la rumena Marinescu Mihaela Georgiana, settima Pedroni Alice Sport Project Vco, ottava Anni Angela Podistica Arona, nona Cartini Claudia Atletica Avis Ossolana e decima Motta Silvia.

Per quanto riguarda le Skyrunner Italy Series, dopo sei tappe, nella classifica femminile della serie Sky Classic rimane comunque saldamente al comando Cecilia Pedroni, mentre al maschile Antonioli con questa vittoria risale al secondo posto dietro il compagno di team Paolo Bert, attuale leader.

Archiviata la International Veia SkyRace il prossimo appuntamento è la Zac Up Skyrace alle Grigne, Pasturo (LC) il 9 settembre. Probabilmente con gli stessi protagonisti, anche se qualcuno di essi sarà impegnato nel Campionato del Mondo di Skyrunning in Scozia proprio lo stesso week end.

Risultati International Veia SkyRace

Uomini

  1. Daniel Antonioli- ITA – 3h00’09”
  2. Kiyaka Dennis Bosire – KEN – 3h01’43”
  3. Johann Baujard – FRA – 3h03’42”

Donne

  1. Dragomir Denisa – ROU – 3h23’27”
  2. Primitive Niyirora – RWA – 3h52’14”
  3. Stephanie Jimenez – ITA – 3h53’08”

Nella 15 km, novità di questa edizione, vittoria per il ruandese Jean Baptiste Simukeka del Team Valetudo Serim, alle sue spalle Gabriele Bacchion del Team tornado, 3.o Mauro Stoppini del Team Sport Project – Vco, a seguire Bonanomi Paolo del Team Falchi di Lecco, il trentino Cappelletti Daniele, Bernardini Mauro del team Sport Project Vco, Riccardo Montani team Salomon, Losa Alessandro del Gs Bognanco, nono il vincitore dello scorso anno Andrea Rota team Salomon, chiude la top ten Angelo Sergio del Gsa Intra.

In campo femminile vittoria per Elisa Grill del Team Valetudo-Serim, 2.a la Sagola Brunet Maria Beringues della Seleccion Catalana, 3.a Picco Alice Team Falchi di Lecco, 4.a un’altra Spagnola della Seleccion Catalana Bruch Laia Aguilar, 5,a Cerlini Chiara G.S. Bognanco, 6.a Gioco Martina del Team Runners Valbossa, 7.a Gualtieri Rosa del G.S: Genzianella, 8.a De Stefani Chiara Sport Project Vco, 9.a Apostolo Valeria Sport Project Vco, 10.a Linda Scaciga.

Si laureano campioni italiani di combinata Cristian Minoggio e Cecilia Pedroni entrambi del Team Valetudo Serim, mentre il Trofeo Giampiero Bragoni è stato vinto dalla Valetudo Serim con i tempi di Kiyaka Dennis Bosire e Cristian Minoggio.

Lascia il tuo commento