Banner alto

Banner alto

A Carvico la serata dedicata a sky e trail running

Condividi su:

Sabato 1 febbraio 2014 presso l’oratorio di Carvico si è svolto un incontro-dibattito sul tema “Sky-Trail Running: i benefici della corsa in natura tra equilibrio e passione” organizzato dal team Carvico Skyrunning. Il mondo della corsa in natura è stato presentato attraverso l’ausilio di filmati di gare svoltesi nella scorsa stagione e attraverso l’intervento di Daniela Gilardi, campionessa di skyrunning e vincitrice ultramaratoneta nel deserto, Tite Togni, insegnate certificata Iyengar Yoga, Oriele Locatelli, finisher dei principali trail e Stefano Butti, campione di skyrunning nella nazionale italiana.
Lo skyrunning si identifica in gare di 20/30 km di corsa mentre il trail running si differenzia per i percorsi più lunghi (dai 60 ai 330 km) e dalla velocità ridotta, in ogni caso entrambe le specialità prevedono che l’atleta debba macinare tanti chilometri con dislivelli importanti, in una corsa infinita che si sviluppa in ambiente montano e che necessita di resistenza, testa e cuore.
La passione accomuna tutte le persone che affrontano queste gare; l’entusiasmo e i benefici che ne traggono le portano a trasmettere le loro esperienze ad altri, provocando un’esplosione per queste discipline.
Un’occasione per provare in minima parte ciò che si prova camminando o correndo in natura è offerta dalla manifestazione competitiva e non competitiva Sky del Canto che si svolgerà il 5 e 6 aprile 2014 a Carvico (info su sito www.carvicoskyrunning.it).

Cinzia Corona