fbpx
venerdì, Luglio 19, 2024

Adventure Outdoor Fest: il programma della Forest Edition

ADVENTURE OUTDOOR FEST 2024

Saranno gli incantevoli alberi della foresta del Teso ad accogliere l’undicesima edizione dell’Adventure Outdoor Fest, che si terrà dal 25 al 28 luglio. L’evento, patrocinato dalla Regione Toscana e dalla Provincia di Pistoia e supportato dalla Fondazione Caript, promette un’esperienza indimenticabile.

Adventure Outdoor Fest 2024
Adventure Outdoor Fest gara trail running

La nuova location, denominata “Casetta de Pulledrari” e situata a 1220 metri di altitudine nella località di Maresca – Comune di San Marcello Piteglio (Pt), è un vero gioiello della Montagna Pistoiese. Questo angolo di paradiso, crocevia di sentieri che conducono al rifugio Montanaro e ai crinali dell’Appennino Tosco-Emiliano, nonché a località come Pracchia e l’Orsigna, sarà il fulcro di quattro giorni di avventure e attività all’aria aperta. Partecipanti di tutte le età potranno immergersi in corsi, laboratori, workshop, incontri culturali e musicali, vivendo appieno la magia della natura.

Attraverso gli ospiti, gli istruttori, le guide e le associazioni presenti scopriamo i diversi temi e le attività del Festival e gli appuntamenti che li coinvolgono.

NATURA

Molte le opportunità di vivere esperienze rigeneranti a contatto con la natura, vera protagonista di questa Forest Edition.

Silvia Mazzoni, facilitatrice esperta di forest bathing e guida ambientale escursionistica, proporrà un’attività di Forest bathing per ritrovare equilibrio e nuove forze con la complicità del bosco.

Francesca Campagna Mindwoodness®, psicologa clinica a orientamento relazionale ed ecoterapeuta che vive in una casetta di pietra nel fitto di una foresta da cui trae ispirazione e profondi insegnamenti, ci aspetta per una “Notturna Poetica”, ossia una esperienza di immersione profonda con piccole soste meditative di lettura di poesia e un “Cammino selvatico”, una esperienza che prende le mosse dal bagno di bosco per esplorare la nostra relazione con il selvatico e risvegliare una capacità di relazione con la natura che è essa stessa cura.

Linda Anzilotti, posturologa esperta in Medicina Tradizionale Cinese, e
Johnny Pasquinelli, guida ambientale, ci riporteranno a camminare a piedi nudi “come i bambini”.

Sarà inoltre possibile svolgere lezioni di Yoga al fresco degli alberi della foresta grazie a Elena Pagnini e Nicole Cavallari insegnanti della “YANI – Yoga Associazione Nazionale Insegnanti”, Laura Raspanti, istruttrice certificata Yoga Alliance, e Irene Querci, che proporrà delle lezioni di Yoga e canto, un unico viaggio alla scoperta delle propria interioritá attraverso la voce e il corpo.

EQUILIBRIO

Diversi gli appuntamenti in programma che si concentrano sull’aumento dell’equilibrio e della coordinazione, il rinforzo del cuore e della muscolatura generale e l’acquisizione di una corretta postura.

Guido Virgulti di Indoboard Italia torna da Roma con corsi di equilibrio sulla Slackline, esercizi sulle tavole basculanti e giochi di abilità e concentrazione, adatti sia ad adulti che a bambini.

Federico Aricò di Slackline Toscana realizzerà un percorso su slackline tra gli alberi del bosco in stile parco avventura e proporrà corsi avanzati per approcciare alla longline e all’highline.

Florinda Telhaj, istruttrice certificata CSEN e fondatrice del Metodo Aerialflow, ci farà “volteggiare” tra i faggi della foresta del Teso e tessuti colorati con le sue lezioni ed esibizioni di Danza Aerea.

Valeria Mutinelli, esperta di hooping che vanta un titolo da vincitrice del concorso nazionale di giocoleria Fantasia for Juggling, terrà un corso con l’Hula Hoop in cui poter imparare a muoversi nello spazio in armonia con il cerchio.

Il brasiliano Victor de Alencastro sarà istruttore di Capoeira, danza e arte da combattimento caratterizzata da elementi espressivi come la musica e l’armonia dei movimenti, perfetta per chi vuole cimentarsi in qualcosa di nuovo ampliando i propri orizzonti e scenari.
La dott.ssa Monica Landi, Fisioterapista e Istruttrice Nordic Walking, ci insegnerà, con le sue attività di Walking Therapy, che l’equilibrio risiede anche nella lentezza dei movimenti.

ESPERIENZE SOTTO LE STELLE

Durante il Festival sarà possibile vivere delle esperienze notturne tra gli alberi della foresta.

Davide Calvaruso, istruttore di sopravvivenza con oltre dieci anni di esperienza nonché youtuber molto conosciuto, e Marco Bottale, istruttore Master Nazionale di Bushcraft e Survival e Guida Escursionistica Ambientale, Venerdì 26, ci faranno vivere un’avventura notturna nel bosco ricca di emozioni e di nozioni.

Riccardo Giorgis, fondatore di Vette e Baite, e Simone Antonelli, fondatore di Camminate fotografiche, Sabato 27, ci porteranno in un’escursione “ultra-leggera” di 2 giorni, l’Amaca Trek alla scoperta dell’Appennino pistoiese.

Sarà inoltre possibile, per tutti i partecipanti al Festival, dormire sotto il cielo meraviglioso della foresta del Teso con una propria tenda o amaca prenotando la piazzola presso il campeggio libero dell’Adventure Outdoor Fest.

MUSICA

L’Adventure Outdoor Fest ci farà “vibrare” all’unisono con la foresta, grazie agli appuntamenti musicali in programma.

La Fondazione Luigi Tronci suonerà strumenti armonici classici come campane tibetane, tam-tam e gong balinesi, uniti a strumenti dalle forti vibrazioni come panderi giganti, didjeridoo e kalimbe del sud Africa, oltre ad altri strumenti etnici, in dei massaggi sonori di gruppo.

Viaggio sonoro intorno al mondo sarà invece una performance/laboratorio per bambini per conoscere gli strumenti tipici e le musiche tradizionali delle culture di diverse parti del mondo.

Inoltre, sempre la Fondazione, ci incanterà con Meditation Groove, un concerto che coinvolge gli spettatori in un flusso che va dai suoni ancestrali e meditativi ai ritmi ipnotici delle danze sciamaniche.

Paride Fidati, musicista e operatore olistico esperto di tecniche sonoro-vibrazionali con campane tibetane, cristalloterapia, reiky e gong planetari, con il Bagno di gong ci porterà tra suoni e vibrazioni capaci di condurre l’essere umano a una sensazione di totale relax e benessere interiore, in armonia con la natura circostante.

Con Linda Anzilotti vivremo un suggestivo cerchio intorno al fuoco, esperienza di armonizzazione sonora con la vibrazione del Didjeridoo.

The Roots Club, band di reggae roots psichedelico mistico, ci farà invece ballare tra gli alberi sotto le stelle. Spazio anche ai giovanissimi High Voltage e Alysei, gruppi presenti grazie alla collaborazione con Live Music Camp.

Da non perdere infine le Canzoni dal Bosco di Giacomo Rossetti che aprirà gli appuntamenti musicali del Festival con una presentazione “voce & chitarra” del suo libro “La solitudine degli spaghetti” accompagnato dal chitarrista Paolo Batistini.

FOREST FAMILY RUN

La mattina di domenica 28 Luglio partirà dal Villaggio del Festival la prima Forest Family Run, una corsa e camminata totalmente benefica e non competitiva nata per unire solidarietà e divertimento, sport in natura e condivisione. Il percorso di circa 4 km, immerso in una natura rigogliosa, è adatto a tutti e non comporta tratti impegnativi.

Il ricavato dell’evento sarà devoluto al progetto Borsa di Studio solidale dell’associazione Amaltea APS. L’evento è a numero chiuso: è possibile iscriversi sia online che nel negozio Decathlon di Prato e, previa disponibilità, dal 25 al 27 Luglio presso l’info point del festival.

TREKKING – ESCURSIONI – TRAIL

SentieroZero è un raduno di camminatori che prende vita dove sono nate le norme della sentieristica del CAI (Norme di Maresca): le segnavie rosse e bianche che indicano la strada da più di 70 anni a camminatori di tutta Europa.

L’appuntamento, che prevede escursioni e talk con il coinvolgimento di diversi ospiti e di numerose associazioni da tutto il paese, avrà il suo clou Sabato 27, una giornata in cui ritrovarsi per condividere, raccontare e scambiare le proprie esperienze di cammino.
Sarà Federico Pagliai, scrittore e guida ambientale escursionistica, ad accompagnare, la mattina di Sabato, il primo trekking di SentieroZero tra i “giganti del Teso”; mentre un’uscita serale fino al crinale del Poggio dei Malandrini verrà guidata da Silvia Mazzoni.
Sempre con Silvia, Domenica 28, i più allenati potranno affrontare La porta di Giano: escursione dalla Foresta del Teso alla cima del Monte Gennaio.

Per chi volesse invece andare un pò più di corsa, l’Asics Front Runner Davide Crescenzo, in arte @crashots, sarà al Festival Sabato e Domenica per delle uscite di trail running e una notte in tenda, per mangiare bene, bere buona birra, documentando ovviamente tutto su Instagram. Venite a scoprire con lui i crinali e alcuni dei più bei sentieri dell’Appennino Tosco Emiliano, correremo anche sulle tracce del Montanaro Trail. Sarà una storia vera… non una “reel story”.

BIODIVERSITÀ

Mettere l’ambiente naturale al centro dell’esperienza umana, concependo lo sport all’aria aperta come mezzo di ri-connessione con la natura, offre l’opportunità di aumentare la consapevolezza delle problematiche ambientali.

Vivere esperienze in ambienti naturali incentiva infatti un comportamento ecologico delle persone e la volontà di conoscere meglio e conservare la biodiversità. Questo tema sarà inoltre presente con diverse iniziative.

3Bee, nature tech company leader nella tutela della biodiversità tramite la tecnologia, sarà al festival per offrire a tutti un’avventura alla scoperta della biodiversità vegetale. Si tratta di un’attività di esplorazione, accompagnati dalla guida ambientale escursionistica Caterina Massa, per mappare la flora locale con Biodiversa, l’app gioco gratuita per il monitoraggio della biodiversità e la tutela degli ecosistemi. Un’opportunità di giocare alla ricerca di specie vegetali, sfidando gli altri partecipanti e contribuendo a un progetto di citizen science europeo.

Silvia Mazzoni, invece, in una passeggiata di osservazione, riconoscimento e utilizzo delle più comuni piante officinali spontanee del nostro territorio, insegnerà non solo a riconoscerle ma anche come usarle in cucina e per la nostra salute.

Linda Anzilotti, in un corso dedicato ai benefici dei Fiori di Bach, darà anche accenni al loro uso nella vita quotidiana e offrirà la possibilità di eseguire il test kinesiologico personale per selezionare la propria miscela di riequilibrio.

TALK E INCONTRI

Oltre alle numerose guide e istruttori, agli artisti e ai musicisti, saranno presenti diversi ospiti per talk e presentazioni di libri.

Svelati già i primi nomi tra cui Andrea Mattei, scrittore, caporedattore di Sportweek e giornalista del Corriere dello Sport, presente con il suo nuovo libro “In cammino per la libertà” edito Ediciclo; l’ambassador Garmont Omar Martinello, conosciuto su Youtube come @Omero, guida escursionistica ambientale che si occupa di raccontare attraverso i suoi video l’amore per la montagna e per lo sport; il fotografo, poeta e scrittore Emiliano Cribari che ispirerà il pubblico con le sue parole e la sua visione del mondo, dove la natura e il camminare diventano protagonisti dell’esperienza umana.

Ancora Salvatore Pizzo, con le sue avventure in moto fino agli angoli più remoti di tutti e 5 i continenti; l’immancabile scrittore, guida e “personaggio della Montagna” Federico Pagliai; Riccardo Giorgis di Vette e Baite con il progetto Escursione Sospesa e con un gruppo di ragazzi che vivranno al festival questa bellissima esperienza.

Marco Saverio Loperfido con la Cooperativa sociale Camminamenti presenterà il progetto di scuola itinerante Strade Maestre in una sorta di “porte aperte” dedicata ai ragazzi che volessero candidarsi per vivere dal prossimo Settembre un anno scolastico camminando per l’Italia.

Tante realtà e associazioni saranno presenti sia per dei talk firmati SentieroZero, sia con uno stand informativo al villaggio del Festival, tra cui il Cai Toscana, l’Aigae Toscana, l’associazione Salviamo le Apuane, Cammino Lento, A Ovest del Cimone, Around the Walk, Geco Ambiente e il Cammino di San Bartolomeo.

Riflettori puntati anche sul “futuro della Montagna” con un incontro che si terrà Domenica 28, organizzato in collaborazione con Jacopo Bardi di ECOlab, dal titolo Riabi(li)tare le aree interne.

Una tavola rotonda che prevede la partecipazione di diversi attori, con l’obiettivo di condividere pensieri e pratiche di rigenerazione del territorio capaci di favorire la creazione di comunità montane sostenibili e garantire nel contempo la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale.

VILLAGGIO DEL FESTIVAL

L’Adventure Outdoor Fest non è solo un evento per appassionati di montagna e outdoor, ma anche un’opportunità per chi desidera trascorrere giornate all’insegna della bellezza naturale. Gli ospiti condivideranno storie, passioni e sogni, tra presentazioni di libri e concerti sotto le stelle.

Dal 26 al 28 luglio il Villaggio del Festival, con ingresso gratuito, ospiterà stand di partner e numerose associazioni. Garmont, main partner di questa edizione, oltre a “vestire” tutto il team della manifestazione con le sue scarpe, sarà presente per far testare gli ultimi modelli con offerte speciali su tutta la gamma di articoli. Decathlon presenterà una selezione di prodotti outdoor, mentre Lenzi Bike non mancherà di esporre le ultime novità sul mondo bici.

Sarà possibile campeggiare direttamente presso il Villaggio del Festival e pranzare o cenare presso il chiosco “Pulledrari Social Wood”, nello stand gastronomico dell’Accademia di Cucina Toscana o nelle aree grill a disposizione. Non mancheranno le birre artigianali de Le Bieres du Grand San Bernard, il prosecco e gli aperitivi di Canella.

Il programma completo, con dettagli sugli appuntamenti e la possibilità di prenotare il proprio posto tenda, è online su www.adventureoutdoorfest.com.

UN CAMPO BASE PER TUTTA LA STAGIONE

La “Casetta de Pulledrari” e la Foresta del teso saranno il campo base dell’Adventure Outdoor Fest per tutta l’estate, offrendo attività nei mesi di Luglio, Agosto e Settembre. Sarà un rifugio sicuro per camminatori, ciclisti ed escursionisti, ma anche un’oasi di frescura per chi cerca sollievo dal caldo estivo con spazi dedicati a famiglie e bambini.
É possibile prenotare attività di team building, compleanni, feste, pranzi e cene sotto le stelle.

Un luogo di benessere e socializzazione, un chiringuito dove fare un aperitivo, uno spazio dove ascoltare musica dal vivo, bere una buona birra e, in certe giornate, fare un po’ di festa!

Una porta che si apre nella foresta del Teso, un luogo dove riscoprire se stessi e il proprio legame con la natura.

Visita il sito www.adventureoutdoorfest.com per il programma completo e per prenotare il tuo posto. Unisciti a noi per un’avventura indimenticabile nella Foresta del Teso!

RELATED ARTICLES

Most Popular