Banner alto

Banner alto

Al Donico Bazzana irraggiungibile, ma Cinesi e Olivari avanzano

Condividi su:

Giovedì 6 febbraio 2014 – Al circuito Sci e Luci nella Notte Fabio Bazzana e Lisa Buzzoni stanno facendo l’abbonamento al primo gradino del podio. Questo il risultato anche al Donico, alla prova allestita dal Gav Vertova che ha scelto la location del Passo della Presolana al posto del Monte Poieto. Da percorrere due volte la salita in direzione Scanapà, doppia quindi anche la relativa discesa. Nessuno ha impensierito Bazzana che ha condotto per tutto il tempo. «Siamo partiti al Donico, incontrando subito il primo muro fino all’arrivo della seggiovia, io ero già davanti. Sulle mie orme si sono messi Norman Gusmini e Marzio Deho. Dalla seggiovia abbiamo imboccato la stradina che porta quasi alla cima dello Scanapà. Lì il primo cambio d’assetto, ed ero solo». Il ritorno alla partenza e di nuovo le pelli per rifare lo stesso giro. «Non sono stato velocissimo al cambio. Accanto a me avevo Gusmini e Michel Cinesi: un super recupero il loro».
«Al Donico sono partito piano, sulla salita ho gradualmente aumentato il ritmo arrivando quinto al primo cambio pelli», spiega Michel Cinesi. Che poi ha impresso quell’accelerata che lo ha fatto arrivare secondo all’imbocco della salita numero due. A questo punto Gusmini ha incominciato a perdere terreno. Baz ha aumentato ulteriormente ottenendo un buon vantaggio rimasto invariato anche al successivo cambio d’assetto allo skilift del Donico. Ha tagliato ancora una volta il traguardo per primo, mentre dietro anche Cinesi non si è più fatto superare da nessuno: «Ho affrontato la seconda discesa, l’altro cambio di pelli e la salitella che portava all’arrivo mantenendo sempre la seconda posizione».
E il terzo gradino del podio se lo è guadagnato Andrea Olivari, classe 1990, che dopo alcune stagioni con gli sci da fondo e una pausa sportiva ha ripreso come scialpinista, e pare abbia i numeri per mettersi in mostra sempre di più. Olivari che fino alla fine non aveva ben chiaro di trovarsi nelle primissime posizioni: «Come in ogni gara io sento la fatica soprattutto nella prima salita» racconta l’ex fondista «mentre nella seconda sentivo di andare sempre meglio. Le discese le ho trovate abbastanza semplici; all’arrivo mi sono reso conto di essere arrivato terzo solo quando ho visto Fabio e Michel». Ha battuto Deho, Riccardi e Gusmini: «Devo comunque un po’ riconoscere che se a Norman non si fosse strappata una pelle forse l’arrivo sarebbe stato diverso». Nella gara femminile Lisa Buzzoni ha preceduto Carolina Tiraboschi per soli sette secondi; terza Silvia Cuminetti.
Il circuito prosegue con Bazzana che resterà l’uomo da battere: «È un bell’allenamento serale per me. In settimana corro, la stagione la imposto a piedi, queste sono un bel fuorigiri. Complimenti a Michel che sta andando veramente bene, fa progressi di gara in gara».

Qui la classifica generale: ScieLuciNellaNotte2014_Donico_Classifica_Generale