Banner alto

Banner alto

Alpenplus Ötzi Trailrun: l’ideatore è Daniel Jung

Condividi su:

Il 27 e 28 marzo prima edizione della Alpenplus Ötzi Trailrun. Tracciati Skyrace Naturns (15 km) e Sunny Mountain Trail (30 km). Intervista all’ideatore dei percorsi (e della gara) Daniel Jung. Partnership con l’Ötzi Alpin Marathon del 25 aprile.

1a Alpenplus Ötzi Trailrun – 27 e 28 marzo 2020 – Naturno (BZ) – Naturns Skyrace 15 km & Sunny Mountain Trail 30 km – newspower

L’idea di creare un contest di trail running tra Naturno e il Monte Sole, in Alto Adige, è stata di Daniel Jung, atleta provetto di skyrunning che si cimenta con alcune fra le gare più dure al mondo, preparate però sempre sugli scenari di casa: “Mi alleno sempre a casa mia, c’è il sole tutto l’anno e in inverno faccio scialpinismo. Vado in bici per allenare i muscoli in salita e in discesa, cosa per me molto importante”, afferma Daniel. E così la prima edizione della Alpenplus Ötzi Trailrun andrà in scena il 27 e 28 marzo, regalando una contesa spettacolare lungo i percorsi “Skyrace Naturns” di 15 km e “Sunny Mountain Trail” di 30 km.

Daniel, com’è iniziata la tua carriera? “Ho iniziato a giocare a calcio quand’ero giovane. A 21 anni ho deciso di cambiare sport e vita, iniziando a correre in mountain bike e praticando questo sport per 8 anni ad alto livello, gareggiando anche contro gli élite. Dopo 8 anni ha smesso di piacermi, ed ho provato così a cimentarmi con la corsa, sembrava più facile per stare in forma e per prepararmi alle gare di mountain bike. Mi sono reso conto sin da subito che in gara andavo forte, trovandomi a gareggiare con i migliori, e lì è iniziata la mia carriera nel trail running. Ho ottenuto alcuni risultati a livello internazionale, ma notando la mia abilità nelle gare lunghe ho deciso di fare le ultra-marathon che superano gli 80 o 100 km, ottenendo anche lì dei bei risultati al Campionato del Mondo e nelle series di sky running”.

Un atleta che negli ultimi due anni è riuscito finalmente a coronare il proprio sogno di diventare trail runner professionista, nonostante rimanga guida di mountain bike in estate e maestro di sauna in inverno: “Grazie ai miei sponsor posso praticare ciò che amo, questa è una bella cosa. In questo sport non è così facile ottenere uno sponsor: le gare sono dure, i premi sono pochi”. Ma si sa, quando si corona un sogno, subito dopo ve n’è un altro: “Il sogno che avevo da sempre era quello di organizzare una gara “mia”, e diventerà realtà alla Ötzi Trailrun, una bella occasione per il turismo di Naturno. Alcuni miei amici corridori, atleti forti, si sono già iscritti, un livello così alto non si è mai visto in una gara alla prima edizione”. E infatti al via ci sarà la crème de la crème della corsa: “Tanti mi hanno chiesto di venire perché è una gara che si svolge a inizio anno, dove si può testare la propria forma, dove si ha la possibilità di correre contro campioni del calibro di Marco De Gasperi: in pochi sono al suo livello e questa è un’occasione per vedere come si corre con e contro un tale fuoriclasse”.

Daniel Jung non gareggerà, per una regola non scritta tra i corridori che ‘impedisce’ a questi ultimi di partecipare se i percorsi sono stati ideati da loro: “Mi sono allenato sui due percorsi di gara, si svolgono tutti lungo sentieri segnalati, non vogliamo andare fuori pista o lungo tracciati troppo duri e pericolosi, è meglio evitarli e restare tranquilli. Forse l’anno prossimo potremo aggiungere qualcosa di nuovo. Per ora i partecipanti sono 150, che per una prima edizione è un buon risultato, stiamo cercando di fare un bel lavoro sempre richiamando Ötzi e la partnership con l’Alpin Marathon (25 aprile), con la quale, prima o poi, si potrebbe organizzare una “Ötzi Bike Marathon” e magari, in collaborazione con le istituzioni, anche un assoluto di 3 gare: i posti e le opportunità non mancano”.