Banner alto

Banner alto

Antonio Toninelli e Silvia Cuminetti firmano la Valgandino Vertical, record abbattuto

Condividi su:

Si è corsa la scorsa domenica 18 settembre 2016 la VGV – ValGandino Vertical, gara podistica con formula chilometro verticale, partenza da Cirano di Gandino (636 m slm) e arrivo in vetta al Pizzo Formico (1636 m slm). Antonio Toninelli e Silvia Cuminetti si aggiudicano l’edizione 2016. Qui la classifica.

valgandino_vertical_2016_toninelli_milesi_baldaccini_pasini_formico

Dopo 4 anni finalmente il record della Valgandino Vertical appartenente a Danilo Bosio è stato abbattuto. Quel 41’25’’ che sembrava ormai intoccabile è stato limato di quasi 2 minuti dal fortissimo atleta scalvino Antonio Toninelli che ferma il cronometro addirittura a 39’30”.

Leggermente staccati i due compagni del Gs Orobie Vincenzo Milesi e niente di meno che Alex Baldaccini (fresco di un nono posto ai campionati mondiali di corsa in montagna) a chiudere un podio stellare con i rispettivi tempi di 41’17’’ e 41’30’’.

“Solo” quarto, e si fa per dire, Fabio Pasini del Cs Esercito, già plurivincitore di questa gara e che oggi nulla ha potuto contro quel trio indemoniato, con il tempo di 42’45’’. Completano la top 10 Paolo Poli, Cristian Terzi, Luca Magri, Davide Milesi, Germano Pasinetti e Angelo Corlazzoli.

In ambito femminile Silvia Cuminetti con il tempo di 56’19” anticipa Cristina Merla (56’45’) e Lelia Camanini 1h02’24”.

A seguire lauto rinfresco e bbq party presso lo spogliatoio della pista di fondo della Montagnina proprio ai piedi del Pizzo Formico dove tutti gli atleti hanno avuto un posto ed un pasto caldo per recuperare dallo sforzo della gara. Anche se il tempo non ha graziato l’organizzazione con abbondanti piogge nel pomeriggio, le premiazioni si sono svolte regolarmente e la musica di dj Chicco più qualche birra hanno contribuito a scaldare l’ambiente e a far scendere tutti contenti.

Ci teniamo a ringraziare tutti i 122 concorrenti che nonostante le non perfette condizioni meteo si sono presentate ai nastri di partenza, speriamo vi siate divertiti; arrivederci all’anno prossimo!

Marco Piazzalunga

Ph. Carlo Kastèl e P. Sprea

[smart-grid row_height=”120″ mobile_row_height=”120″ captions=”false” title=”false” share=”false”]


[/smart-grid]