Banner alto

Banner alto

Aperte le iscrizioni alla Drei Zinnen Ski Raid del 21 marzo 2020

Condividi su:

Per la 24ª volta i pendii innevati di Sesto Pusteria (Bolzano) saranno la vetrina della Drei Zinnen Ski Raid. Una delle gare di scialpinismo con i paesaggi più belli al mondo si svolgerà sabato 21 marzo 2020 sulle Dolomiti. Gli organizzatori Alv Sextner Dolomiten e il Soccorso Alpino di Sesto Pusteria hanno già aperto le iscrizioni al rinomato evento sportivo.

ph wisthaler.com

 Se si potesse ripetere lo svolgimento di un evento sportivo negli anni seguenti, gli organizzatori del Drei Zinnen Ski Raid si baserebbero sull’edizione 2019. Infatti, nemmeno nove mesi fa, alla classica pusterese regnavano delle condizioni fantastiche. Una neve perfetta, un sole splendente e temperature miti avevano fatto battere il cuore ai partecipanti. I vincitori Martin Weisskopf (Austria) e Corinna Ghirardi (Italia) avevano fatto notizia.

Tra meno di quattro mesi si terrà la prossima edizione della Drei Zinnen Ski Raid. I partecipanti prenderanno il via dal rifugio Piano Fiscalina a quota 1454 m slm e affronteranno il percorso di 17,8 km e 1625 metri di dislivello. «Non effettueremo modifiche al percorso, a meno che, in marzo, non sia necessario reagire rapidamente alle condizioni climatiche. Il tracciato originale sale al rifugio Comici. Lì una prima, rapida discesa aspetta tutti i partecipanti prima che rimettano le pelli e salgano verso il ristoro al Pian di Cengia», spiega Gottfried Hofer dell’Alv Sextner Dolomiten.

Dopo il ristoro segue una seconda discesa verso i laghi dei Piani. Arrivati lì, le atlete e gli atleti possono ristorarsi brevemente per poi inerpicarsi fino al punto più alto della gara, il Sasso di Sesto. L’ultima parte di questo tratto deve essere percorsa a piedi con gli sci in spalla, prima di affrontare la discesa di oltre quattro chilometri e raggiungere l’arrivo al rifugio Fondo Valle a a 1.548 m di altitudine.

«La Drei Zinnen Ski Raid è una gara dura. Non soltanto per la lunghezza del percorso e per il dislivello che bisogna affrontare. I partecipanti devono essere tecnicamente preparati e avere buona esperienza in alta montagna», afferma Artur Hackhofer del Soccorso Alpino di Sesto Pusteria.

Per questo motivo all’evento delle Tre Cime viene data molta importanza al tema della sicurezza. Il regolamento obbliga i concorrenti ad avere con sé l’equipaggiamento completo per lo scialpinismo, di cui fanno parte il casco, un apparecchio Artva funzionante, acceso e indossato, così come lo zaino, la sonda, la pala e una coperta d’emergenza. Inoltre è d’obbligo vestirsi in modo adeguato alle temperature. Chi non ha con sé l’equipaggiamento minimo, viene squalificato.

Le iscrizioni alla gara sono aperte e lo resteranno fino alle ore 12.00 del 20 marzo 2020. Gli atleti italiani tesserati Fisi devono iscriversi tramite il portale Fisi. I partecipanti della categoria amatori possono invece iscriversi direttamente sul sito web del Drei Zinnen Ski Raid oppure inviare il modulo d’iscrizione compilato per e-mail a info@dreizinnenlauf.com. Tutti gli atleti devono essere in possesso e presentare un certificato medico sportivo. La quota di iscrizione è di 35 euro.

Saranno premiati non soltanto i partecipanti più veloci di ciascuna categoria, ma anche le tre migliori squadre composte da tre atleti della categoria amatori. Inoltre è confermata per il 2020 la classifica combinata tra Drei Zinnen Ski Raid e la Südtirol Drei Zinnen Alpine Run. Le tre migliori atlete e i tre migliori atleti della classifica complessiva riceveranno dei premi in denaro.