fbpx
giovedì, Dicembre 1, 2022

Bellagio Skyrace: conto alla rovescia per la classicissima sul Lago di Como

Lo skyrunning che conta sta per tornare sul Lago di Como, per la Bellagio Skyrace del 23 ottobre. La classica delle foglie morte, magistralmente orchestrata da otto anni a questa parte dall’Nsc Bellagio Skyteam, si riconferma prova finale di Coppa Italia.

Dalle rive del Lago di Como fino al Monte San Primo e ritorno passando da altri punti strategici. Come l’Alpe Spessola, il cui laghetto montano si trova di fronte all’anfiteatro della Grigna Settentrionale, osservabile da un punto di vista esclusivo. Come l’Alpe Vecchia e la località Sasso Piatto, e poi la frazione Paum, nel mezzo della vallata che porta al San Primo. Luoghi che dall’alto dominano il lago e il paese di Bellagio. La Bellagio Skyrace misura 29 km con un dislivello positivo di 1850 metri. Vanta un albo d’oro fatto di nomi di primissimo piano del panorama nazionale e internazionale (albo d’oro) e anche quest’anno sono attesi ai nastri di partenza sul Lungolago Europa i migliori atleti del momento sia in campo maschile che femminile. Anche perché la Bellagio Skyrace, oltre a rappresentare una gran classica delle foglie morte e assegnare 2 punti Itra, ospita la prova finale della Coppa Italia Fisky. In concomitanza con la sky è prevista una gara relativamente più soft, la Bellagio Half Skyrace. 14 km di sviluppo e un dislivello che non raggiunge i tre zeri, parzialmente sul tracciato della prova regina.

Bellagio Skyrace 2022 percorso

Le iscrizioni online alla competizione del Lago di Como sono aperte sul sito bellagioskyrace.it e comprendono pettorale, pacco gara, ristori, buono pasto, massaggi, foto gratuite dello spettacolare passaggio al Nuvolone e dell’arrivo. Il pranzo e le premiazioni si terranno al palazzetto dello sport. Il pacco gara è ricco: contiene infatti un paio di calzini personalizzati, il biglietto d’ingresso ai giardini di villa Melzi d’Eril (dichiarati Monumento Nazionale Italiano), barrette energetiche Enervit e una bottiglia d’artigianale Birra Bellagio.

Un suggerimento per atleti e accompagnatori è quello di approfittare della gara per allungare la permanenza nella rinomata location di Bellagio e trascorrervi quindi l’intero weekend, godendo dell’incanto e della tranquillità di una mini vacanza al lago in una delle numerose strutture ricettive presenti.

Un anno fa fu Ahmed El Mazoury a battere la concorrenza e imporsi sul traguardo della settima edizione della Bellagio Skyrace; alle sue spalle Dennis Bosiyre Kiyaka e Andrea Rota. In campo femminile netta fu l’affermazione di Camilla Magliano davanti a Martina Chialvo ed Elisa Pallini. Mancano solo una manciata di settimane per scoprire a chi andrà invece lo scettro della Bellagio Skyrace 2022.

ARTICOLI CORRELATI

Most Popular