Banner alto

Banner alto

Boclassic Alto Adige: Eyob Faniel e Margaret Kipkemboi trionfano nella 45a edizione

Condividi su:

Per la prima volta dopo 31 anni la vittoria della Boclassic Alto Adige è andata a un atleta italiano: Eyob Faniel. Il maratoneta e mezzofondista delle Fiamme Oro ha vinto la 45ª edizione della corsa bolzanina di San Silvestro battendo in volata l’etiope Telahun Haile Bekele. La gara élite femminile è andata all’atleta kenyota Margaret Chelimo Kipkemboi, che ha eguagliato il record della manifestazione (15’30”) e battuto di un solo secondo la vincitrice dello scorso anno, l’etiope Netsanet Gudeta. Sul terzo gradino del podio la keniota Gloriah Kite.

Boclassic Alto Adige

Un allungo negli ultimi metri ha permesso a Eyob Faniel di aggiudicarsi la Boclassic in 28’21”, distanziando di sette secondi Bekele (28’28”), arrivato quarto sui 5000 m ai Mondiali di Doha. A Faniel è riuscito il colpaccio di essere il terzo italiano di sempre a vincere la gara dopo Cova nel 1985 e Antibo nel 1988, dopo una gara straordinaria, che ha visto 5 atleti fronteggiarsi per buona parte della competizione. Il keniota Amos Kipruto, bronzo nella maratona ai Mondiali, si è classificato al terzo posto, perdendo terreno soltanto nell’ultimo giro.

Ai piedi del podio ha concluso la gara Albert Chemutai (28’50”), atleta ugandese della società bolzanina Athletic Club 96, che ha preceduto di poco il trentino Yemaneberhan Crippa (28’54”), beniamino del pubblico di casa e compagno di squadra di Faniel nelle Fiamme Oro. Entrambi sono rimasti incollati al terzetto di testa per buona parte della gara. L’altoatesino Markus Ploner ha concluso la BOclassic Alto Adige in 20esima posizione, raggiungendo il traguardo in 31’50”.

Non era scontato il risultato nemmeno in campo femminile, dove al via erano presenti diverse atlete di punta. Si prospettava una sfida tra atlete etiopi e keniote e così è stata fin da subito, quando si è formato un quintetto in testa alla gara, composto da Kipkemboi, Gudeta, Kite, Cherono e Tariku. Nel corso della gara le prime tre hanno dimostrato di avere un ottimo passo, arrivando raggruppate alla volata finale, che ha visto Margaret Chelimo Kipkemboi vincere eguagliando il record della gara (15’30”) di Agnes Tirop e regalando al Kenya la 25a vittoria alla BOclassic Alto Adige.

Sfumata la vittoria per un solo secondo, Netsanet Gudeta (15’31”) ha raggiunto il traguardo al secondo posto, battendo di pochissimo Gloriah Kite (Kenya; 15’32”), finita in terza posizione. La migliore atleta italiana è stata la trentina Nadia Battocletti, sesta con un tempo di 16’11”.

Le classifiche della 45a BOclassic Alto Adige – gare elite

Maschile:
1. Eyob Ghebrehiwet Faniel (Italia) 28’21”
2. Telahun Haile Bekele (Etiopia) 28’28”
3. Amos Kipruto (Kenya) 28’37”
4. Albert Chemutai (Uganda) 28’50”
5. Yemaneberhan Crippa (Italia) 28’54”

Femminile:
1. Margaret Chelimo Kipkemboi (Kenya) 15’30”
2. Netsanet Gudeta (Etiopia) 15’31”
3. Gloriah Kite (Kenya) 15’32”
4. Mercy Cherono (Kenya) 15’38”
5. Alemitu Tariku (Etiopia) 16’00”

Tutte le classifiche della BOclassic Alto Adige: https://tds.sport/it/race/11202