Banner alto

Banner alto

Boffelli e Faverio, record al Trofeo Longo; vince anche la sportività

Condividi su:

Carona (Bg) 14 settembre 2014 – Il cielo soleggiato e blu – di una limpidezza che quest’anno si è vista raramente – ha incorniciato la 17ª edizione del Trofeo F.lli Longo organizzato dalla Società Alpina Scais. Purtroppo ai nastri di partenza si sono presentate soltanto dieci coppie, complice la concomitanza di diverse altre gare nei paraggi. Il tracciato del Longo (partenza a Carona e arrivo al rifugio Longo) non è comunque per tutti. Si tratta di una skyrace estrema, dal dislivello notevole con passaggi in cresta quasi alpinistici che richiedono attenzione e destrezza. Obbligatorio per ciascun concorrente lo zaino. Deve contenere la corda e i moschettoni (per assicurarsi nella salita finale verso il Monte Aga) e altro materiale in modo tale da poter correre in autosufficienza.

Trofeo_Longo_2014_Filippo_Bianchi_Luca_Carrara (2)

La coppia del Gs Orobie composta da William Boffelli e Riccardo Faverio (rispettivamente il più e meno giovane tra i concorrenti) si è subito messa al comando senza mai rallentare il ritmo che li ha condotti alla vittoria con il tempo finale di 2h15’16”, nuovo record. In seconda posizione Luca Carrara e Filippo Bianchi che hanno superato Bonfanti e Semperboni durante la prima salita, all’imbocco del sentiero per il Passo Venina. Terza piazza per Fabio Bonfanti e Michele Semperboni (entrati insieme nell’albo d’oro nel 2007). Quarti Carlo Rota e Fulvio Gianati, quinti Matteo Bolis e Alex Viciani, sesti Davide Pesenti e Giovanni Galizzi, settimi David Verzeroli ed Emanuele Magli, ottavi Giulio Scandella e Fabio Carrara, noni Gianbattista Cattaneo e Giulio Colombo. In decima posizione la coppia mista (coppia nello sport e nella vita) formata da Maria Eugenia Rossi e Luca Ghezzi in maglia Società Alpina Scais; i due hanno partecipato spinti dal legame di parentela che intercorre fra Luca Ghezzi e i fratelli Longo (gli alpinisti a cui la manifestazione è dedicata). Giulio Scandella e Fabio Carrara si sono aggiudicati la combinata Trofeo Longo – Trofeo Parravicini che unisce skyrunning e scialpinismo.

Trofeo_Longo_2014_Luca_Ghezzi_Maria_Eugenia_Rossi

Nella cresta finale dell’Aga (da cui si prende l’ultima discesa che piomba proprio sopra al Rifugio Longo, sede d’arrivo) Carrara e Bianchi, che disputavano per la prima volta la gara brembana, hanno sbagliato strada. Sono scesi dalla cresta qualche centinaio di metri prima rispetto al percorso stabilito, guadagnando qualche minuto. Questo taglio avrebbe potuto costare loro una squalifica. Considerato però che l’errore è stato commesso in buona fede, i terzi classificati Bonfanti e Semperboni hanno chiesto all’organizzazione di non annullare il risultato della seconda coppia. Dopo aver consultato tutti gli altri concorrenti, con parere unanime, si è quindi deciso di non prendere provvedimenti. Un bell’esempio di sportività e dialogo nel mondo delle discipline in quota.

Trofeo_Longo_2014_Alex_Viciani_Matteo_Bolis

 

Classifica generale 17° Trofeo Longo
1 Boffelli William – Faverio Riccardo 2.15.16
2 Carrara Luca – Bianchi Filippo 2.17.10
3 Bonfanti Fabio – Semperboni Michele 2.25.06
4 Rota Carlo – Gianati Fulvio 2.34.36
5 Bolis Matteo – Viciani Alex 2.34.59
6 Pesenti Davide – Galizzi Giovanni 2.39.49
7 Verzeroli David – Magli Emanuele 2.50.51
8 Scandella Giulio – Carrara Fabio 3.07.49
9 Cattaneo Gianbattista – Colombo Giulio 3.15.50
10 Ghezzi Luca – Rossi Maria Eugenia 3.45.54
Classifica Combinata Trofeo Longo e Trofeo Parravicini 2014
1 Scandella Giulio – Carrara Fabio 5.29.01

Qui è possibile scaricare la classifica generale della 17ª edizione del Trofeo Longo

credit photo: Montagnaexpress.it