mercoledì, Agosto 10, 2022

Carnia Skyrace è sempre più internazionale

Nove nazioni al via della 7ª edizione della International Skyrace Carnia, valida quest’anno come prova unica di campionato italiano sky e come prova di selezione della squadra Nazionale Italiana per i Campionati Mondiali Sky di Chamonix. Si parte da Paluzza in località Laghetti di Timau. La lunghezza della gara è di 24,250 km con un dislivello complessivo di 2.004 metri.
Domenica 15 giugno 2014 a Paluzza si assegna il titolo nazionale di skyrunning nella specialità sky, quindi dopo le premiazioni della skyrace si assegneranno le maglie tricolori nelle categorie assolute, femminile e maschile; questo titolo azzurro Fisky Csen Outdoor è in prova unica e su un percorso altamente spettacolare. Andrea Di Centa con il suo staff dell’Us Aldo Moro di Paluzza come ogni anno ha preparato un programma agonistico a tutti gli effetti di grande spessore internazionale e ad oggi i quasi 300 corridori del cielo prescritti non si sono certo fatti scappare un’occasione cosi ghiotta dal punto di vista tecnico e paesaggistico. Le gare in programma sono due la lunga che assegna il titolo nazionale di km 24,250 e la corta di 19,250 molto piu facile da correre perché viene escluso il passaggio in vetta al gpm cima Floriz alpi Carniche a quota 2184 sul livello del mare. Perché International? Caspita, ci sono 9 nazioni presenti: Slovenia, Polonia, Inghilterra, Svizzera, Ungheria, Austria, Francia, Lussemburgo e Italia. Oltre a tanti bravi corridori internazionali saranno presenti in massa i runner del cielo della società organizzatrice con in primis i capitani: Romanin Paola e Pivk Tadei, inoltre saranno presenti le aquile Valetudo: Brizio Emanuela, Piejak Wiktoria, la new entry Rampazzo Silvia, Miori Luca, Danesi Gianfranco, Zullato Ivano.
GiorgioV

ARTICOLI CORRELATI

Most Popular