Banner alto

Banner alto

Cinque Miglia degli Angeli: prima del Fosso e aperitivo per una giornata di festa all’ombra del castello

condividi su:

Il Club Pantera Rosa è in pista da mesi per allestire la prima prova del Fosso Bergamasco, in programma domani, martedì 25 aprile, a Carobbio degli Angeli (Bg). Un format che si differenzia dai consueti programmi del criterium bergamasco. Gara e dopo gara, le cose in grande per festeggiare il 40esimo di fondazione del sodalizio. Abbiamo incontrato Massimo Patelli, colonna portante del Club Pantera Rosa e del Fosso Bergamasco.

Fosso Bergamasco 2016 Carobbio degli Angeli ph credit Alexposure Massimo Patelli

La partenza della Cinque Miglia degli Angeli nel 2016 – foto di Alexposure

Cinque Miglia degli Angeli, davvero domani sarà una grande festa?
«Speriamo di sì, noi ce la stiamo mettendo tutta, sia per la gara che per il dopo gara, che sarà la grande differenza rispetto agli anni scorsi. Stiamo organizzando un aperitivo per tutti coloro che si fermeranno ad assistere alle premiazioni e al taglio della torta».

Il format è diverso rispetto alle consuete tappe del Fosso Bergamasco
«Per quanto riguarda la gara in sé riproponiamo le stesse condizioni degli anni scorsi. Cambiano radicalmente data e orario, anziché una sera di maggio sarà una mattina di aprile. Diverso il dopo gara: per le premiazioni ci sposteremo di 100 metri, presso la tensostruttura dell’oratorio, dove, al termine delle stesse, daremo il via all’aperitivo a base di stuzzichini, birra e anche un po’ di vino».

carobbio degli angeli il castello panorama

panorama con vista sul Castello di Carobbio degli Angeli

Perché la 18esima edizione del Fosso parte proprio a Carobbio degli Angeli?
«Partirà da Carobbio per nostra specifica richiesta, perché il 25 aprile è la data esatta di fondazione del Club Pantera Rosa che compie 40 anni. Nonostante una iniziale diffidenza, da parte del direttivo del Fosso, la novità è poi stata accolta con entusiasmo, visto che un membro del direttivo Fosso Bergamasco, a anche una parte importante all’interno del Club Pantera Rosa. Lo stesso club ormai da dieci anni fa parte di questo comitato, dove è stato accolto con rispetto e si è sempre dimostrato all’altezza. Non è escluso che la novità si ripeta anche i prossimi anni, la partenza anticipata, a Carobbio o in altre sedi, se la cosa dovesse funzionare. Gli organizzatori del Fosso sono sempre innovativi e si pensa sempre alle migliorie».

40 anni dalla fondazione: non sono pochi.
«No, non sono pochi. Ancora meno se si pensa che alcuni dei fondatori sono tuttora colonne del club, vedi il presidente attuale che era il primo presidente e dopo una pausa di qualche anno è tornato in carica. Io stesso che a vario titolo, tra cui la presidenza, sono socio di questo club dal giorno di fondazione, così come altri ‘ragazzi’ che magari per qualche periodo si sono defilati sono poi tornati a far parte del gruppo».

Due motivi per i quali un runner non dovrebbe mancare.
«Per un runner: l’organizzazione a marchio Club Pantera Rosa e il percorso. Per un amico: la festa di compleanno e la proverbiale convivialità che ci contraddistingue… siamo sempre pronti a festeggiare».

Fosso Bergamasco 2016 Carobbio degli Angeli ph credit Alexposure (102)

La Cinque Miglia degli Angeli nella foto di Alexposure

Altri due motivi per cui è obbligatorio fermarsi nel dopo gara
«Gratificazione degli organizzatori che hanno alle spalle 12 mesi di preparativi, birra e vino finché ce n’è: non è una dieta da atleti, ma per una volta…».

Ricordiamo come si procede all’iscrizione
«Le iscrizioni on line sul sito Pico Sport per questa prima prova del Fosso con pettorale personalizzato sono state chiuse 48 ore prima del via. Riprenderanno poi per le successive tappe, come specificato nel regolamento. Nei negozi dedicati si sono concluse il 20 aprile, mentre invece direttamente sul posto sono effettuabili fino a 15 minuti dalla partenza, come gli anni scorsi. Anche se consiglio vivamente di iscriversi on line – ad ogni tappa – sia per avere il pettorale personalizzato, che fa sempre piacere, sia per evitare eventuali code all’iscrizione. Il costo non cambia: 6 euro per il pettorale e 6 euro per la gara, da pagare sul posto con entrambe le modalità d’iscrizione. Ricordo che il pettorale sarà valido per tutte le undici prove previa attivazione ad ogni prova».

[smart-grid row_height=”120″ mobile_row_height=”120″ captions=”false” font_family=”Helvetica, Arial” title=”false”]

[/smart-grid]

Come procedono i preparativi?
«Bene, pensiamo di essere pronti, mancano solo le cose sul campo, quelle non si possono preparare prima. Pur sapendo che comunque qualche intoppo dell’ultimo momento ci sarà, speriamo il meno possibile. Anche le iscrizioni on line promettono bene, ad oggi gli iscritti al Fosso sono quasi 250».

Le Pantere correranno o saranno tutte dietro le quinte?
«Tutti i ragazzi a vario titolo si stanno impegnando e continueranno a farlo fino a un’ora prima della gara. Eccetto alcuni che tireranno le fila, tutti gli altri sono liberi di correre, se avranno ancora le forze. Una quindicina di Pantere prenderanno il via. A tal proposito permettetemi di aggiungere una cosa: sia nel direttivo del Fosso Bergamasco sia, e ancor più, nel Club Pantera Rosa, sono il promotore di molte cose, quello che porta le idee. Ma senza i collaboratori del Club, e in particolare Fausto e Felice, le mie idee resterebbero solo idee astratte».

E.B.