fbpx
venerdì, Maggio 24, 2024

Corsa di Luna Piena: 57 faretti sui sentieri più impervi e le grotte del Monte Bastia

I fari nella notte di “luna piena” hanno illuminato i sentieri meno conosciuti del Monte Bastia, nell’evento non competitivo organizzato dallo staff dei Fò di Pe, con partenza e arrivo presso il centro sportivo di Villa di Serio. 

Villa di Serio maggio 2016 luna piena fo di pe
Il gruppo alla partenza della Corsa di Luna Piena a Villa di Serio – ph. © MontagnaExpress

Villa di Serio (Bg), martedì 24 maggio 2016 – Anche quest’anno la partecipazione alla Corsa di Luna Piena è stata numerosa, l’impegno messo per organizzare è ampiamente ripagato, ben 57 i partecipanti! Gradita sorpresa la partecipazione alla corsa di Oliviero Bosatelli (2° classificato all’Orobie Ultra Trail 2015) che si è adeguato allo spirito “goliardico” e al passo adatto a tutti.

Nelle mie uscite cerco di valorizzare il territorio dando la precedenza a sentieri poco frequentati e luoghi storici; percorsi i primi 2 km pianeggianti sulla ciclabile cominciamo a salire la scalinata che in breve ci porta all’ingresso del Grotte del Funtanì dove all’inizio del ‘900 veniva estratta la Marna utilizzata per produrre il cemento Portland (annualmente il Comune di Villa di Serio organizza una visita guidata gratuita capitanata dal gruppo speleologico I Ricci, sarà mia premura segnalare la data di questo evento, ne vale la pena).

Un sentiero abbastanza corribile ci porta a Tribulina di Gavarno dove Massimo e Felice del Club Pantera Rosa hanno allestito un ricco ristoro: panini con salame, focaccia, crostate, birra, acqua, bibite… senza di loro ciò non sarebbe stato possibile… un enorme grazie.

Villa di Serio maggio 2016 luna piena fo di pe gruppo 02 ph credit Tommy Noris
ph. © Tommy Noris

Rifocillati posso portare il numeroso gruppo a conoscere le chicche della serata, 2 sentierini praticamente percorsi solamente dai cacciatori, qualche punto dove prestare particolare attenzione e un tratto in discesa un po’ scivoloso fanno si che i partecipanti inizino a insultarmi scherzosamente… ma anche questo fa parte delle mie uscite. Da segnalare Velo che quando raggiungiamo l’asfalto si inginocchia e lo bacia esclamando: «Siamo vivi per miracolo!».

Vista l’ora tarda decido di tagliare gli ultimi 2 km e velocemente raggiungiamo spogliatoi e docce e finalmente ci dedichiamo alla parte dove siamo tutti forti… il 3T.

Grazie di cuore a Simona e allo staff del ristorante La Sosta per il menù delizioso e curato nei minimi particolari con impiattamenti da cerimonia. Grazie anche a Roberto Magni della Polisportiva Villese per essersi fidato di me e per l’uso di spogliatoi e docce… se qualcuno avesse dolori per qualche caduta ricordo che Roberto è osteopata.

Ora devo cominciare a pensare al percorso per il prossimo anno.

Luca Ghezzi

Sfoglia la gallery – ph. © Tommy Noris

[smart-grid row_height=”150″ mobile_row_height=”150″ captions=”false” title=”false” share=”false”]

[/smart-grid]

RELATED ARTICLES

Most Popular