Banner alto

Banner alto

Dennis Brunod e Cinzia Bertasa alla Cancervo

Condividi su:

8° Cancervo-Venturosa Sky Race – S.Giovanni Bianco (BG) – 24.06.2012

Nonostante la domenica calda e un po’ afosa prevedesse un programma di gare molto nutrito ben 107 atleti, tra i quali nomi di grande rilievo, hanno tagliato il traguardo di questa bella e impegnativa gara che con i suoi 24 Km e 1800 m di dislivello positivo rappresenta uno degli appuntamenti classici sulle Orobie; ed è stato proprio il Gs Orobie a garantire un’ottima ed efficace organizzazione.

Partenza e arrivo al campo sportivo di S. Giovanni Bianco (450 m) e su senza respiro fino alla vetta della prima asperità, il Cancervo con i suoi 1850 m raggiunti dopo alcuni passaggi tecnici e affascinanti. Circa 250 m di ripida discesa e di nuovo naso all’ insù fino alla vetta del Venturosa che con i suoi 1.950 m era la Cima Coppi della giornata. A questo punto una interminabile discesa, la cui prima parte molto tecnica ha portato gli atleti fino all’arrivo con il transito dal vecchio borgo dei Tasso.

In campo maschile il valdostano Dennis Brunod ha ingaggiato un lungo duello con il rappresentante della Recastello Rolando Piana che anche poco prima dell’arrivo era riuscito per l’ennesima volta a riacciuffarlo, ma nell’ultimo tratto la maggior freschezza di Dennis, che ha passato in testa anche la vetta del Venturosa, ha avuto la meglio. Alle loro spalle l’atleta di casa Riccardo Faverio li ha sempre tenuti nel mirino ma l’aggancio non è riuscito. Credo doveroso segnalare il 10° posto di Antonio Baroni che dall’alto dei suoi 60 anni da polvere ancora a molti giovanotti.

Così quindi all’arrivo: 1° Brunod Dennis, Pol. Mont Avici in 2.15.31

2° Piana Rolando, Recastello in 2.15.55

3° Faverio Riccardo, GS Orobie in 2.17.34

4° Collè Franco, Pol. S.Orso in 2.25.03

5° Bellati Carlo, AS Premana in 2.27.51

Per la Valetudo 9° Castelli Angelo, 10° Baroni Antonio, 35° Cordoni Luca, 44° Acerbis Stefano, 57° Rottoli Giacomo.

Nella gara femminile pronostico alquanto difficile in partenza anche se dopo pochi minuti si è subito capito che la partita si giocava tra Cinzia Bertasa, Ester Scotti, Carolina Tiraboschi e Giovanna Cavalli. Già dopo i primi 300 m di dislivello però Ester e Cinzia avevano fatto un po’ di vuoto e in quest’ordine e distanziate da meno di un minuto sono passate su entrambi i GPM. Carolina non era molto distante ma a un certo punto ha dovuto puntare a difendere il podio dal possibile rientro della vincitrice della ResegUp. Sulla lunga discesa Ester ha tenuto il più possibile ma prima del passaggio dal Tasso ha dovuto lasciare strada a una più fresca Cinzia.

Le top five quindi:

1° Bertasa Cinzia, IZ Sky Race in 2.51.09 (22° assoluta)

2° Scotti Ester, Valetudo in 2.55.15 (24° assoluta)

3° Tiraboschi Carolina, Fly Up in 3.03.25

4° Cavalli Giovanna, Runners Bergamo in 3.05.07

5° Mangili Sara, Atl. Presezzo in 3.27.16

Un plauso va sicuramente agli organizzatori per una ricca ma equilibrata premiazione (15 uomini + 5 donne + categorie) completata da numerosi premi ad estrazione.

Giacomo Rottoli