Banner alto

Banner alto

Dennis Brunod & Emanuela Brizio campioni italiani alla Veia Skyrace

Condividi su:

La seconda edizione della Veia Skyrace Trofeo Bragoni Giampiero a Bognanco (Vb) ha assegnato i titoli di campioni italiani assoluti 2015. Nonostante il meteo avverso che ha costretto l’organizzazione alla modifica del percorso originale di gara che prevedeva tratti tecnici in quota ad oltre 2.400 resi troppo pericolosi dal fondo viscido, la competizione è stata un successo (Clicca qui per consultare la classifica generale).

Veia_Skyrace_2015_Bognanco_Dennis_Brunod_Roberto_De_Lorenzi_Photo_credit_Walter_Moroni

Grande battaglia nella 31 km dove si assegnava il titolo di campione nazionale, più volte la testa della corsa ha visto alternarsi vari atleti, da metà gara in poi si è poi delineata una lotta a due terminata con una vittoria ex equo tagliando il traguardo insieme a bracci alzate sono stati il veterano Dennis Brunod (Polisportiva Mont Avic) ed il forte emergente atleta svizzero proveniente dal canton Ticino Roberto De Lorenzi (Bellagio Sky Team) con l’eccezionale crono di 3h18’43’’, al terzo posto Franco Sancassani 3h22’09’’ (Bellagio Sky Team).

Veia_Skyrace_2015_Bognanco_Emanuela_Brizio_Photo_credit_Walter_MoroniA seguire altri grandi nomi: 4° Bert Paolo (Team La Sportiva) 3h26’16’’, 5° Razga Ismail (Valetudo Skyrunning) 3h26’18’’, 6° Comazzi Alberto (Ossola Skyrunning) 3h30’24’’, 7° Ugazio Marcello (Atletica Bellinzago), 8° Minoggio Cristian (Podistica Cannobio), 9° Chiolini Giacomo (Ossola Skyrunning), 10° Faverio Riccardo (Gs Orobie). In campo femminile successo della Rumena Dragomir Denisa (Valetudo Skyrunning) tredicesima assoluta in 4h01’07’’, seguita da Emanuela Brizio (Valetudo Skyrunning) ventesima assoluta in 4h10’02’’, chiude il podio Martina Valmassoi in 4h11’24’’. Il titolo di campione italiano è dunque stato vinto da Dennis Brunod in campo maschile e da Emanuela Brizio in quello femminile.

Nella miniskyrace si impone in campo maschile Mauro Stoppini (Ossola Skyrunning) con un crono di 2h15’29’’, in campo femminile vittoria per Bona Daniela (Ossola Skyrunning) in 3h02’41’’.

Veia_Skyrace_2015_Bognanco_Franco_Sancassani_Photo_credit_Walter_MoroniIl Trofeo Bragoni Giampiero è stato invece assegnato alla Bellagio Sky Team con i tempi staccati dal ticinese Roberto De Lorenzi e dal canottiere nove volte campione del mondo Franco Sancassani. Presenti il vicepresidente Fisky Cristiano Carpente, Fabio Meraldi Presidente onorario Fisky nonché Testimonial dell’evento e il fortissimo atleta Valetudo Ionut Alin Zinca che, reduce dalla prova mondiale di Zermatt, si è fermato a Bognanco per sostenere i propri compagni di squadra.

Soddisfatti gli organizzatori della Veia Skyrace. Nonostante il meteo poco clemente, infatti, sono riusciti ad organizzare comunque una gara tecnica preservando la sicurezza degli atleti in corsa.

(Photo credit Walter Moroni)