Banner alto

Banner alto

Ester Scotti, campionessa lombarda: “Corro a sensazione cercando di dare il meglio”

Condividi su:

Ester Scotti, portacolori del team Valetudo Skyrunning Rosa, al termine delle quattro prove del circuito Lombardia Skyrunning, ha guadagnato il titolo di campionessa lombarda.

Ester, come ti senti con la maglia di campionessa di Lombardia?
«Indossare una maglia simbolo di un “titolo” è sempre emozionante ma non mi sento assolutamente la più forte skyrunner lombarda».

Come ti sei gestita nelle varie gare del circuito Lombardia?
«Quest’anno, con mio marito Giacomo, anche per correre qualche gara nuova, avevamo deciso di seguire il circuito Lombardia e il circuito La Sportiva nel quale mi sono classificata al 4° posto. Non parlerei di gestione dato che corro molto a sensazione cercando di dare sempre il meglio. I risultati che sono arrivati mi hanno comunque soddisfatta».

Ester_Scotti_2014 (3)

Quali altri titoli hai ottenuto quest’anno?
«Nel mese di giugno a Ponte di Legno, pur non essendo una tipologia di gara a me particolarmente congeniale, ho partecipato al Vertical Mauri che era prova unica per il Titolo Italiano Km Verticale Master 45 e, vista anche la poca concorrenza, sono riuscita a ottenerlo».

Che emozione provi a gareggiare insieme a tuo marito Giacomo?
«La sfida in famiglia è sempre coinvolgente e aiuta, soprattutto durante la settimana, a trovare qualche ritaglio di tempo per allenarci insieme. Anche quando Giacomo è fuori per lavoro e preferirei magari riposare un po’ arriva puntualmente un sms che mi stimola a non mollare».

Ester_Scotti_2014 (1)

I vostri figli hanno la stessa passione?
«Francesco, che ha 14 anni, gioca a calcio anche se in alcune occasioni ha partecipato alle gare brevi che vengono organizzate in occasione delle sky per cui… mai dire mai. Michela, che ha da poco compiuto i 18, ha un trascorso da pallavolista e al momento si dedica a tempo pieno alla scuola e al flauto traverso».

Hai terminato la stagione delle corse?
«Ho in programma ancora il Trail di Portofino il 7 dicembre che mi ero ripromessa di fare causa il forfait dello scorso anno per motivi di salute. Se riesco vorrei correre anche la Presezzo-Roncola , un’ottima occasione per stare con tutti gli amici dell’Atletica Presezzo e non solo».

Ester_Scotti_2014 (2)

Hai pronte le pelli di foca?
«Lo scialpinismo non lo pratico a livello agonistico ma mi diverto a fare qualche uscita con Giacomo che, almeno sulle pelli, per ora riesce ancora a starmi davanti».

A chi vuoi dedicare il titolo di campionessa lombarda?
«A mio Papà che con gioia porto nel cuore quando corro, a Giacomo che sempre mi incoraggia e ai miei ragazzi che, pur non riuscendo spesso a seguirmi, mi sono sempre vicini con il loro affettuoso pensiero. Lo voglio dedicare anche a tutto l’entusiasmante mondo dello skyrunning nel quale ho trovato veramente un sacco di amici sia tra gli atleti che tra gli organizzatori, al Team Valetudo e a La Sportiva».

En.Ba.