Banner alto

Banner alto

Giochi di luci nella notte alla Uno di Monticelli, vincono Franco e Barbara Bani

Condividi su:

A fare da protagoniste alla Uno di Monticelli Brusati (Bs), sono state le luci delle frontali che disegnavano un serpentone lungo sentieri fiabeschi. La cascata, nella zona della frazione Gaina, illuminata per l’occasione, ha creato un’atmosfera romantica agli occhi dei corridori della notte. Le salite sono apparse meno faticose. Sulle colline bresciane ci si è lasciati andare al silenzio della natura notturna.

Uno_Monticelli_Brusati_2014_Cinzia_Bertasa_credit_photo_Roberto_BerettaSabato sera a Monticelli Brusati, nel territorio della Franciacorta, si è svolta (in concomitanza con la Notte Bianca) la prima edizione della Uno di Monticelli, organizzata da Marco Berni e dall’Asd Us La Sportiva. Trail in notturna con uno sviluppo di 25 km e 1185 metri di dislivello positivo.

D’obbligo le lampade frontali per affrontare un percorso collinare su sentieri e mulattiere, con la cornice delle cascate. Il tutto illuminato da lanterne, dal caldo tifo dei volontari e dai ristori ben forniti lungo i 25 km. La prima edizione ha avuto un successo oltre le aspettative: circa 280 atleti, sabato 6 dicembre, hanno rischiarato i colli di Franciacorta su un percorso fangoso e molto nodoso che richiedeva al contempo capacità nel gestire la velocità nei tratti corribili.

Gli atleti sono stati accolti presso il nuovo polo dell’oratorio di Monticelli Brusati, che ha potuto offrire a tutti ospitalità, sia per quanto riguarda il deposito borse sia un posto caldo nel bar e un piccolo spazio giochi per i bambini. Docce e spogliatoi son stati messi a disposizione alla palestra delle scuole a pochi metri dall’oratorio, dove era possibile pernottare. Presente sul posto il massaggiatore Giorgio Piccioli Cappelli pronto ad addolcire le dure fatiche degli atleti. Alle ore 19,00 la musica del deejay ha dato il via, tenendo compagnia per tutto il tempo massimo della gara, 6 ore. I concorrenti hanno potuto rifocillarsi con un ristoro finale ben fornito. La manifestazione si è conclusa con un buon pasta party e con la premiazione dei primi tre concorrenti maschili e femminili.

La vittoria in campo femminile è andata alla ormai nota Barbara Bani di Freezone in 2h35’35”, seguita subito dalla bergamasca Cinzia Bertasa in 2h39’43”. Terzo posto sudato di Nadia Franzini dell’Atletica Paratico in 2h50’19”. Quarta Maria Eugenia Rossi, compagna di squadra di Cinzia Bertasa, in 2h54’28”, quinta Angela Spada di Running Prealpino in 3h00’57”. Nel campo maschile il primo a tagliare il traguardo è stato Franco Bani di Freezone in 2h09’49”, secondo Filippo Bianchi della Libertas Vellesabbia in 2h15’13” e a inseguire il terzo posto è stato Manuel Cristini della New Athletic Sulzano in 2h16’04” . Completano la top five Giacomo Remedio di Brescia Marathon in 2h16’56” e Nicola Bassi del team Vibram in 2h17’47”.

Qui  la classifica generale completa della Uno di Monticelli.

(credit photo Roberto Beretta)