Banner alto

Banner alto

Giorgio Campana Binaghi e Mauro Arnoldi dei Runners Bergamo primi sul monte Poieto

Condividi su:

Successo di Mauro Arnoldi e Giorgio Campana Binaghi al maschile, di Cristina Grazioli e Silvia Bazzana al femminile e di Fabio Nisoli e Sonia Opi nelle miste. 168 le coppie (femminili, maschili e miste) che domenica 26 giugno hanno partecipato alla quarta edizione di “In coppia verso il cielo”, gara di corsa in montagna da Aviatico al monte Poieto in provincia di Bergamo. 

Aviatico_Poieto_coppia_verso_cielo_2016_Arnoldi_Campana_Binaghi_runners_Bergamo_ph_credit_Roberto_Mandelli_02

Giorgio Campana Binaghi e Mauro Arnoldi (Runners Bergamo) – ph. Roberto Mandelli Podisti.net

Ad aggiudicarsi la gara in campo maschile è stata la coppia formata da Giorgio Campana Binaghi e Mauro Arnoldi, Runners Bergamo, col tempo di 54’05’’. A distanza di 36’’ sono giunti al traguardo Giovanni Bonarini, Gs Marinelli e Fabio Coduto, Atletica La Torre, seguiti da Fabio Bonfanti, Runners Bergamo, in coppia con Matteo Longhi, Gav Vertova, in 56’27’’.

In campo femminile, le prime a tagliare il traguardo sono state Silvia Bazzana, Fo di pè, insieme con Cristina Grazioli, Runners Bergamo, col tempo di 1h10’08’’. Seconda la coppia formata da Alessia Ravasi e Sara Rapezzi, Osa Valmadrera, in 1h10’38’’. Terze Lorenza Di Gregorio, Sci nordico Varese, e Simona Giuliani, Azzurra Garbagnate in 1h14’35’’.

Per quanto riguarda le coppie miste, il gradino più alto del podio se l’è aggiudicato la coppia formata da Sonia Opi, Runners Bergamo e fresca vincitrice con la sua terna della Monza – Resegone, e Fabio Nisoli. 1h00’50’’ il loro tempo. A seguire, Laura Cazzaniga, Gsa Cometa, con Zappella Roberto, Atletica Valle Brembana, in 1h04’22’’. Terza classificata la coppia vincitrice della passata edizione, formata da Valentina Galbusera, Atletica Lambro, e Jose Sanchez Monez, Gp Melzo, col tempo di 1h07’19’’.

Classifica a parte per le coppie over 100. I primi di questa categoria ad arrivare sul monte Poieto sono stati Giovanni Locatelli e Driss Jezm, Runners Bergamo, in 1h01’34’’, seguiti da Michelangelo Morlacchi e Renato Gatti, Runners Bergamo, in 1h02’39’’. Terza coppia quella formata da Angelo Baggi e Giuseppe Zanella, Atletica Valle Imagna, col tempo di 1h03’23’’.

IL PERCORSO – Spazzata via la calura dei giorni precedenti dai temporali del sabato, i runners hanno potuto godere di un clima decisamente ideale. La prima coppia ha preso il via alle 9.45 nella piazza antistante il municipio di Aviatico. La gara si snoda su un percorso di 13 km, suggestivo, a tratti impegnativo, per un dislivello totale di 355 m, che porta dai 1022 m di Aviatico ai 1377 del Monte Poieto. I primi 11 km, collinari, percorrono la strada panoramica che tocca le frazioni di Ama, Amora e Ganda. Da Ganda, si lascia la strada comunale e ci si dirige verso l’osservatorio astronomico delle Prealpi Orobie. I 2 km finali presentano un dislivello di 300 m e si snodano su un sentiero che attraversa i cosiddetti “Labirinti della Cornagera”, già citata nel 1910 dalla guida del Touring Club Italiano come la “Grignetta Bergamasca”. Questo è il tratto più impegnativo della gara, ma anche quello maggiormente apprezzato dai partecipanti. Usciti dal labirinto si incrocia la strada forestale che sale da Aviatico: inizia qui l’ultima breve salita che porta alla stazione dell’ovovia e all’albergo resort Monte Poieto, dove è posto l’arrivo della gara. Come ormai tradizione, le coppie hanno trovato ad accoglierle la musica e gli speaker di radio Pianeta, gli applausi del pubblico e si sono rigenerati grazie a quello che ormai è diventato il nostro fiore all’occhiello, il nostro punto ristoro, con pizze artigianali, insalata di riso, biscotti, frutta e bevande a volontà.

Un ringraziamento caloroso a tutti gli amici Runners Valseriana e ai volontari che hanno dato il loro contributo fondamentale per l’ottima riuscita della manifestazione, all’amministrazione comunale di Aviatico, agli amici Marika e Mauro del rifugio Resort Monte Poieto e, naturalmente, a Roberto Mandelli che, coi suoi scatti, ha catturato la magia della nostra gara. Visto che ormai ci abbiamo preso gusto, l’appuntamento è fissato per il prossimo anno.

Paola Pagani – Runners Valseriana