fbpx
sabato, Dicembre 3, 2022

Gir de le Malghe: Fabio Bazzana vicino alla vittoria, Lisa Buzzoni costretta al ritiro

Edizione numero 14 del Gir de le Malghe firmato Promosport Valli Bresciane valido come prima prova del circuito Lombardia Running Sky by Valetudo. Vince per una manciata di secondi Alessandro Rambo Rambaldini su Fabio Bazzana, terzo distaccato di poco Rolando Piana. Al femminile successo di Wiktoria Piejak, passata al comando solo nella seconda parte di gara. In discesa la battistrada Monica Pont Chafer stava per essere raggiunta da Lisa Buzzoni, che però si è dovuta ritirare a causa di una distorsione alla caviglia (a Lisa auguriamo un pronto recupero!). Il podio femminile, senza l’atleta bergamasca, è stato completato da Barbara Bani e dalla Pont Chafer. Molta neve in quota sul Monte Guglielmo.

Gir de le Malghe 2014 i primi tre Rambaldini Bazzana Piana1 giugno 2014 – Il Gir de le Malghe è iniziato, in una giornata azzurrissima, il primo circuito Lombardia skyrunning che dopo 4 prove assegnerà il titolo lombardo di skyrunning per le categorie assolute femminile e maschile e over 50. Stamattina in località Caregno di Marcheno, in Valtrompia (Brescia), si sono presentati ai nastri di partenza 250 corridori per questa 14ª edizione come sempre magistralmente organizzata dalla Promosport Valli Bresciane con la direzione di Roberto Rizzini. Il collaudato percorso di 22 km per un dislivello complessivo di 2000 metri è stato molto spettacolare. Gli ultimi due impegnativi chilometri di ascesa verso la statua del Redentore, in vetta al monte Guglielmo a quota 1.949 metri, sono risultati molto tecnici e assai difficoltosi da affrontare, in questo tratto gli organizzatori hanno dovuto inserire dei pezzi con le corde fisse perché in quota la neve era ancora presente in abbondanza, poi una volta arrivati in vista del gpm del Guglielmo si è spalancata la possibilità di ammirare tutto il Lago d’Iseo con lo sfondo della pianura padana, mentre alle spalle dei corridori del cielo le montagne ancora ottimamente innevate facevano bella mostra con le imponenti sagome dell’Adamello e delle Dolomiti di Brenta. Gli ultimi dieci chilometri sono stati molto veloci con una lunga e bella discesa intervallata da qualche strappetto.

Gir de le Malghe 2014 partenzaLa prova maschile è stata molto combattuta e il quartetto formato dai Valetudo Rolando Piana e Gianfranco Danesi e da Alessandro Rambaldini e Fabio Bazzana sono stati sempre quasi a contatto di gomito infatti il quarto classificato è finito sotto l’arco di trionfo rosso con un ritardo di 1’52”; Rambo Alessandro comunque non si è lasciato scappare il primo premio sul gran premio della montagna del Redentore. Primo sul traguardo di Caregno Alessandro Rambaldini del team Atletica Valli Bergamasche in 1h35’25”, 2° Fabio Bazzana del team Salomon in 1’h35’37”, 3° Rolando Piana del team Valetudo Skyrunning Italia in 1h36’14”, 4° Gianfranco Danesi del team Valetudo Skyrunning Italia in 1h37’17”, 5° Filippo Bianchi del team Valetudo Skyrunning Italia in 1h42’38”, 6° Clemente Belingheri del team Valetudo Skyrunning Italia in 1h44’44”. (Seguono per la Valetudo: 13° Toniolo Mauro, 18° Grossi Paolo, 49° Giudici Riccardo, 53° Boffetti Luca, 58° Baroni Antonio 1° over 60, 86° Rottoli Giacomo, 112° Gambera Marco, 149° Pesenti Giorgio.)

Gir de le Malghe 2014 leader Lombardia skyrunning 2014 by Valetudo Rambaldini PiejakAnche le Malghe in rosa è stata una corsa molto vibrante e ricca di colpi di scena inaspettati. La bresciana di adozione Monica Pont Chafer ha comandato la gara fino alla conquista del gpm del Guglielmo poi la bergamasca Lisa Buzzoni, in formissima oggi, mentre stava recuperando in discesa il comando della gara è incappata in una distorsione alla caviglia e malinconicamente ha dovuto abbandonare la gara.
Nella parte finale della gara in gonnella è successo un vero terremoto podistico e l’atleta polacca Wiktoria Piejak residente a Tione ha conquistato prepotentemente il primo gradino del podio con il tempo di 2h01’58”, 2ª Barbara Bani di Free Zone in 2h02’16”, 3ª una combattiva Monica Pont Chafer di Free Zone in 2h02’22”, 4ª Silvia Serafini del team Salomon 2h08’28”, 5ª Martina Brambilla di Carvico Skyrunning in 2h11’10”, 6ª Ester Scotti del team Valetudo Skyrunning Rosa in 2h12’30”. Sotto un temporale molto generoso d’acqua, si sono svolte prima le premiazioni della skyrace e e poi la vestizione dei due leader del 1° circuito Lombardia Skyrunning by Valetudo: Wiktoria Piejak e Rambaldini Alessandro.
La seconda prova del Lombardia è prevista il 7 settembre a Rasura (Sondrio) con l’International Rosetta, skyrace; 14 giorni dopo ci sarà la terza prova a Pasturo (Lecco) con la Zac Up, skyrace del Grignone. Finale al Pico Trail il 23 novembre. Per altre info sul circuito consultare il sito www.valetudoskyruuningitalia.com.

GiorgioV

ARTICOLI CORRELATI

Most Popular