Banner alto

Banner alto

Granfondo Novara “Marcello Bergamo”, domenica pedalatori incalliti alla prova del nove

Condividi su:

3ª Granfondo Novara “Marcello Bergamo” domenica 14 maggio. Apertura griglie alle ore 8 e partenza alle ore 9 da Piazza Martiri della Libertà. Consegna pacchi gara e tante iniziative di contorno a partire dalla giornata di domani. Forte sanzione a chi non rispetterà le normative antidoping del Gs Alpi.

2016 - Granfondo Novara Marcello Bergamo

2016 – Granfondo Novara Marcello Bergamo

Rullo di tamburi. Domenica giungerà finalmente il momento della Granfondo Novara “Marcello Bergamo”, una terza edizione che si prospetta scoppiettante e che vedrà gli atleti posizionarsi in griglia dalle ore 8, per partire un’ora più tardi dall’ottocentesca piazza Martiri della Libertà, la centralissima piazza sulla quale si affacciano il Castello Sforzesco Visconteo a Sud, il Teatro Coccia ad Est, il Palazzo del Mercato (Palazzo Orelli) a Nord e ad Ovest Palazzo Venezia. Al centro della piazza si erge inoltre il monumento equestre dedicato a Vittorio Emanuele II, il punto di partenza ideale per proseguire nella propria cavalcata in bicicletta. La verifica delle tessere e la consegna dei pacchi gara avverranno sin dalla giornata di domani (10,00/12,00 – 14,30/19,30) e domenica (06,30/08,30) presso la Sala Borsa in Piazza Martiri della Libertà, un pacco gara ricchissimo che omaggerà gli iscritti con un utilissimo gilet firmato “Marcello Bergamo”, un capo prestigioso e di assoluta qualità a garanzia dell’immagine dell’azienda MB.

Spettacolari i percorsi, con ben tre itinerari a fornire tutto ciò che un cicloamatore può desiderare, da un ‘corto’ di 124.3 km e 889 metri di dislivello, ad un ‘medio’ di 148.8 km e 1.762 metri di dislivello sino ad un ‘lungo’ di 171.3 km e 2.235 metri di dislivello, alla volta delle erte Colma di Baltigati, salita di Triviero, Alpe Noveis, Sella di Curino e Selletta di Traversagna, che riporteranno a casa i pedalatori affaticati ma contenti, pronti a rifocillarsi con un buon piatto di paniscia novarese (ricetta: riso, fagioli borlotti, verdure, vino rosso, lardo e cotica di maiale, salame della duja) per palati esigenti e alla ricerca di qualche tipicità del posto.

Il Gs Alpi di Vittorio Mevio si è trovato ad affrontare una problematica relativa al percorso proprio nella giornata odierna, causata da una piccola frana in zona Crevacuore, nulla di cui i corridori dovranno preoccuparsi poiché la modifica sarà impercettibile.

I numerosi atleti sono già psicologicamente schierati al via, pronti a spingere a fondo per ottenere punti preziosi per i molti challenge di cui la manifestazione fa parte: Gran Trofeo Gs Alpi, Coppa Lombardia, Nord Ovest Road Cup, Campionato Nazionale Acsi e Dalzero. Nell’attesa, essi potranno gustarsi le iniziative di contorno della Granfondo Novara, a partire dalla giornata di sabato infatti ci sarà un Long Ride Spinning in Piazza Martiri della Libertà alle ore 17 con “118 minuti di passione, adrenalina, live music, sax, percussion and bass”, una sorta di “riscaldamento” in vista della gara, alimentato anche dall’After all’Alcarotti alle ore 20, con live voice show dj set di Luca Morganti the Voice e Mr M.A.S.H.

Ancor prima di partire il Gs Alpi ricorda inoltre che, in caso di riscontrata positività al controllo antidoping e/o meccanico nella manifestazione, il concorrente dovrà corrispondere al Comitato Organizzatore la somma di euro 30.000 (trentamila) quale risarcimento del danno arrecato all’immagine dell’evento e, nel caso l’atleta risultasse iscritto ad una Associazione Sportiva, quest’ultima sarà solidamente obbligata al pagamento. La somma sarà interamente devoluta in beneficienza: una decisione, quest’ultima, accolta favorevolmente da tutto il mondo del ciclismo amatoriale e non solo, poiché nello sport bisognerebbe cercare di vincere sempre, ma solo quando lo si merita. Buone pedalate a tutti!

Info: www.gfnovara.it.