Banner alto

Banner alto

Grignone Vertical Extreme: Paolo Bonanomi & Martina Brambilla vincono la 4ª edizione

Condividi su:

Paolo Bonanomi e Martina Brambilla concedono il bis alla Grignone Vertical Extreme. Proprio come lo scorso anno il portacolori dei Falchi Lecco e la stella del team Vam hanno messo tutti dietro nella classica primaverile con partenza nel centro di Pasturo e arrivo posto dinnanzi alla porta del rifugio Brioschi a 2410 m di quota.

Grignone Vertical Extreme

foto di Maurizio Torri

Questa mattina, 215 intrepidi corridori del cielo si sono ritrovati nel centro valsassinese per questa sfida in verticale di fine maggio. La “tutt d’un fià”, come amano definirla i local, ha messo a dura prova atleti e organizzatori. Con un occhio al cielo e uno allo smartphone per sondare in tempo reale l’evolversi del meteo, Alberto Zaccagni e il suo staff avevano pronti due varianti in sostituzione della classica alpinistica ascesa da 7.5 km con 1800 m di dislivello positivo.

Invece, niente pioggia e tutto come da copione. Una sfida da frequenze cardiache elevate quella griffata team Pasturo, con passaggi a Cornisella e all’ex rifugio Tedeschi prima dell’ultimo step sul muscolare itinerario estivo di salita al Grignone. Su tutti l’ha spuntata ancora una volta Paolo Bonanomi che, di prepotenza, ha staccato i diretti avversari e vinto in 1h19’45”. Sul podio con lui sono saliti anche l’altro Falco Danilo Brambilla 1h25’55” e Luigi Pomoni 1h22’39”. Completano la top five di giornata Marco Colombo e Albini Luca.

Grignone Vertical Extreme

foto di Maurizio Torri

Nella gara in rosa Martina Brambilla torna a porre la propria firma nell’albo d’oro con finish time di 1h34’58”. Seconda si è piazzata Francesca Rusconi 1h37’44”, mentre terza è giunta Cecilia Pedroni 1h38’53”. Imbattuti quindi i record della gara griffati Michele Boscacci 1h11’05” e Raffaella Rossi 1h30’17”.

Sfida nella sfida nell’intermedio dal Pialeral al Grignone per aggiudicarsi il primo memorial Gabriele Orlandi Arrigoni. Il trofeo per i migliori intertempi negli ultimi 1000 metri di salita se lo sono aggiudicato i vincitori di giornata Bonanomi & Brambilla.

Messa in archivio questa prima gara in verticale, ora l’appuntamento da non bucare per i gourmet dell’only up sarà il K2 Valtellina, in programma domenica 30 giugno a Talamona (So). Al fine di legare queste due competizioni molto simili per format e tipologia, Team Pasturo & Gp Talamona hanno infatti creato il Double Vertical Challenge che prevede un riconoscimento ai vincitori e un super gadget finisher di entrambe le gare.

Per quanto riguarda invece il direttivo del Team Pasturo, energie e attenzioni sono già focalizzate sulla terza domenica di settembre per una ZacUp che si preannuncia stellare. Tappa di Migu Run Skyrunner World Series, la coppa del mondo dei corridori del cielo, la spettacolare kermesse lecchese aprirà le iscrizioni sabato primo 1° giugno. Da quel momento sarà possibile connettersi al sito www.zacup.it e accaparrarsi uno dei 500 pettorali a disposizione.