Banner alto

Banner alto

Grignone Vertical Extreme: tutto pronto per una 4ª edizione ricca di novità

Condividi su:

In vista della ZacUp, in programma a metà settembre e valevole come tappa di Migu Run Skyrunner World Series, Alberto Zaccagni e il suo staff scalderanno i motori con la Grignone Vertical Extreme, scalata alla vetta simbolo delle montagne valsassinesi. Le iscrizioni sono ancora aperte e per il momento vi sono già 150 atleti accreditati.

foto credit Maurizio Torri | Sportdimontagna

Il format è quello testato e promosso sul campo nelle edizioni precedenti con start in linea dal centro di Pasturo e arrivo alla porta del Rifugio Brioschi, in vetta alla Grigna Settentrionale. Una sparata da 7.5 km e 1800 di dislivello positivo che sa mettere alla prova le gambe anche dello scalatore più allenato. Le migliori performance appartengono al campione di skialp Michele Boscacci 1h11’05” e alla skyrunner Raffaella Rossi 1h30’17”. Record di tutto riguardo, ma non certo imbattibili.

La “tutt d’un fià”, come amano definirla i local, è la rivisitazione in chiave moderna di una competizione storica, una sfida in verticale che entusiasma un’intera comunità. Riprendendo in parte il Trofeo Antonietta, organizzato per anni dal gestore del rifugio Pialeral Dario Pensa, questo spettacolare vertical andrà in scena sabato 25 maggio con start alle 9.30 per evitare agli atleti temperature troppo elevate durante la prima fase di ascesa. Nel post race tutti all’ex rifugio Tedeschi al Pialeral per una gran festa finale.

SFIDA NELLA SFIDA IN RICORDO DI GABRIELE
In ricordo di uno dei pilastri del Team Pasturo, venuto a mancare lo scorso inverno, il comitato organizzatore ha pensato di creare un memorial dedicato a Gabriele Orlandi Arrigoni. Verranno premiati i migliori parziali cronometrici (maschili & femminili) nel tratto che dal Pialeral porta sino alla finish line del Brioschi (1000 m up). Un bel modo per tenere viva la memoria di uno sportivo che si era fatto promotore per ripristinare questa storica competizione. Da non dimenticare che, oltre al premio di 100 euro per chi riuscirà a battere le attuali migliori prestazioni cronometriche, il comitato organizzatore ha introdotto sin dallo scorso anno un riconoscimento economico per i primi 3 classificati maschile e femminili (€ 150, € 100, € 50,00).

DOUBLE VERTICAL CHALLENGE
Per gli amanti delle gare extreme di sola salita, ecco la seconda novità: un gemellaggio con la bella kermesse sondriese K2Valtellina, il primo doppio chilometro verticale lombardo che, al suo esordio lo scorso anno, ha fatto incetta di consensi. Al fine di legare queste due manifestazioni molto simili per format e tipologia, Team Pasturo e Amici Sciatori di Talamona metteranno in palio un premio di valore per i vincitori del circuito e un super gadget finisher a tutti gli atleti che porteranno a termine sia il vertical del Grignone del 25 maggio sia la scalata orobica sopra Talamona di sabato 29 giugno

Lascia il tuo commento