Banner alto

Banner alto

International Skyrace Carnia: a Matteo Piller Hoffer e Lavina Garibaldi la 10ª edizione

Condividi su:

Matteo Piller Hoffer e Lavina Garibaldi vincono la 10ª edizione dell’International Skyrace Carnia. Davide Giacomuzzi ed Elisa Presa sono i nuovi campioni italiani nella categorie giovanili. Qui la classifica.

areaphoto

Questa mattina i monti della Carnia illuminati da un sole estivo sono stati teatro della 10ª edizione dell’International Sky Race Carnia. Matteo Piller Hoffer portacolori dell’Aldo Moro Paluzza ha dominato sin dalle prime fasi di gara, ma solo nella seconda parte di gara, il sappadino è riuscito ad avere un vantaggio rassicurante per tagliare in perfetta solitudine il traguardo della Skyrace. La gara con una lunghezza di 24.250 metri e con un dislivello positivo di 2004 metri, organizzata dall’Us Aldo Moro, ha assegnato i titoli tricolori giovanili della disciplina Sky, e ha incoronato i vincitori del Campionato Regionale Sky di tutte le categorie, dagli Under 18 fino ai Master.

areaphoto

Subito dopo la partenza un gruppetto composto da Matteo Piller Hoffer, Paolo Lazzara, Michael Galassi, e Tiziano Moia ha preso il comando della gara. Al passaggio del Rifugio Marinelli il gruppetto viaggiava a vista con pochi secondi di differenza tra gli atleti. Nel successivo passaggio al Passo Monte Croce Carnico è stato Matteo Piller Hoffer a transitare con qualche secondo di vantaggio dagli inseguitori, nella salita verso le trincee delle prima Guerra Mondiale di Pal Piccolo e di Pal Grande il sappadino si è avvantaggiato ulteriormente. La prima posizione è stata consolidata nella discesa finale che conduceva verso i laghetti di Timau dove era posto lo striscione d’arrivo. Matteo Piller Hoffer, ha chiuso con il tempo di 2:44’51’’.

areaphoto

Nella discesa finale Tiziano Miola, secondo fino a un chilometro e mezzo dal traguardo, si è dovuto quasi fermare per un problema a una caviglia. In seconda posizione con il tempo di 2:49’03 si è classificato Michael Galassi, mentre Paolo Lazzaro, che ha corso tutte le dieci edizioni della Skyrace, è salito sul terzo gradino. In campo femminile Lavina Garibaldi ha dominato dall’inizio alla fine la Skyrace alle sue spalle Anna Finizio e Ana Cufer. La Garibaldi ha chiuso con il tempo di 3:19’:53’’.

areaphoto

 

Per quanto riguarda il Campionato Italiano Giovani Davide Giacomuzzi ha vinto nella categoria Under 18, mentre Elisa Presa ha vinto l’Under23. Nella gara più breve Patrik Merluzzi e Caterina Bellina hanno dominato rispettivamente con il tempo di 2:32’45’’ e di 3:06’13’’.

Per la buona riuscita della manifestazione l’Us Aldo Moro Paluzza, oltre ad avere la collaborazione di tutti i volontari, si è avvalso del patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e della Comunità Montana della Carnia. Al fianco del Comitato Organizzatore e del Comune di Paluzza ci sono, come ogni edizione, il Soccorso Alpino civile, della Guardia di Finanza e dei Carabinieri, la Protezione Civile, la Forestale Regionale, l’Ana, il Cai, e la Pro Loco di Paluzza.