Banner alto

Banner alto

Intervista ad Alex Baldaccini

Condividi su:

Alex Baldaccini ovvero il futuro della Corsa in Montagna orobica, il giovane atleta brembano rappresenta il nuovo nel mondo della corsa tra sentieri e boschi, in una provincia come la nostra che ha dato tanti nomi importanti e vincenti a questa affascinante specialità. Alex è pronto ad una stagione da protagonista anche quest’anno, anche come giornalista sui siti internet, come lui stesso spiega nell’intervista rilasciata a Corribergamo.

A Leffe abbiamo già visto un Alex Baldaccini in gran forma, come ti senti e soprattutto cosa speri di ottenere in questa stagione 2012?

A dire la verità la forma spero che arrivi al momento giusto, a Leffe penso di aver fatto comunque una buona gara, soprattutto perché facendo la terza frazione ho corso tutta gara in solitaria. Quest’anno punterò alla nazionale di corsa in montagna, sia agli Europei ai quali, con soli 4 posti disponibili, non sarà facile qualificarsi e poi ai Mondiali che si correranno a Ponte di Legno il 2 settembre.

Come è andata la preparazione invernale e quali saranno le gare su cui punterai di più?

L’inverno è trascorso bene, mi sono allenato come non avevo mai fatto, spero che il lavoro dia i suoi frutti. Le gare da non sbagliare saranno le tre prove di Campionato Italiano, valide come selezione per gli appuntamenti internazionali e poi come GS Orobie ci piacerebbe far bene agli italiani a staffetta, che si terranno al Trofeo Vanoni di Morbegno, manifestazione che lo scorso anno abbiamo vinto.

Chi hai visto più in forma a Leffe?

Beh, per questo basta leggere la classifica, Bernard Dematteis, Abate, De Gasperi e Chevrier…ovvero chi mi ha battuto.

Quali saranno gli avversari principali?

Sicuramente quelli già citati sopra, poi bisognerà capire se Martin Dematteis riuscirà a recuperare dal suo infortunio, sicuramente anche lui rientrerà in lotta e poi tanti altri che a Leffe erano appena lì dietro ai primi o non erano presenti.

Come va il GS Orobie?

Il GS Orobie va bene, nonostante le non poche difficoltà a reperire fondi e sponsor, siamo da alcuni anni sempre in crescita di risultati, basti pensare che siamo la 4^società in Italia nella corsa in montagna e l’anno scorso abbiamo chiuso terzi al Campionato Italiano a staffetta ad Arco di Trento. Oltre a questo siamo sempre molto attivi nel campo organizzativo.

Punti ad una squadra militare?

In questo momento è molto difficile, solo Forestale ed Esercito hanno degli atleti che praticano la corsa in montagna. L’anno scorso ero nell’Esercito come militare, ma non hanno avuto interesse a tenermi, per cui a questo punto a me non interessa più entrarci. La Forestale sono anni che non assume più nessun atleta della corsa in montagna, anche se la speranza è che le cose cambino e torni a credere in questa specialità che sicuramente negli anni ha portato molti titoli e medaglie internazionali.

Presenta il tuo sito

www.liverun.it è nato lo scorso novembre grazie ad un’idea mia e di Gabriele Abate. Abbiamo voluto creare un portale che racchiudesse tutte le discipline della corsa senza distinzioni, dove si possono trovare articoli, classifiche, foto, video ma anche interviste e racconti e abbiamo cercato di proporre anche qualche simpatica novità, come ad esempio le Pagelle agli atleti ed anche un gioco a pronostici su alcune manifestazioni di corsa.

Presenta le gare che farete quest’anno come GS Orobie

La prima gara organizzata dal GS Orobie sarà sabato 12 maggio a Lenna per la quinta edizione del Trofeo Cortinovis, dove vi aspettiamo numerosi.

Poi ci sarà il 24 giugno la skyrace Cancervo-Venturosa a San Giovanni Bianco, giunta all’ottava edizione.

Il 14 agosto il Giro Turistico per famiglie e bambini a Camerata Cornello.

E poi tante altre manifestazioni a cui il GS Orobie collabora all’organizzazione, Tre Laghi Tre Rifugi di Valbondione, Valgoglio Vertical, Trofeo Longo a Carona, Giro delle Casere skyrace a Taleggio…

Tutte le info si trovano sul sito sociale, www.gsorobie.it.