Banner alto

Banner alto

Ionut Zinca racconta il suo rientro alle gare dopo l’infortunio

Condividi su:

Il commento di Ionut Zinca, punta della Valetudo Skyrunning Italia, a margine della Stava Skyrace:

«Sono tornato a casa, dopo un fine settimana fantastico. Un mese fa, quando sono entrato in sala operatoria per la terza volta, i medici mi hanno detto che se, dopo un mese dall’intervento, fossi riuscito a finire una prova skyrunning, si sarebbe potuto dire che tutto era ok. Solo due settimane di allenamento, ed eccomi qui alla Stava skyrace. Il mio grande obiettivo era quello di finire nella top 10, ma è stato molto difficile, è stato come un sogno, come qualcosa di quasi impossibile. Ma alla fine è arrivato il secondo posto con una grande rimonta, dal nono posto al secondo posto. Ma tutto questo senza il vostro aiuto non si sarebbe potuto ottenere. Ho sopportato tutte le sofferenze che hanno preso il mio recupero, con il grande aiuto di tutti voi. Mi avete incoraggiato per andare avanti, voglio ringraziare di nuovo per essere stati vicini a me in tempi difficili. Dopo la gara, solo al pensiero di essere arrivato secondo sono scoppiato in lacrime e oggi ho pianto ancora. Non è un lavoro, ma è la gioia di tornare a vivere la montagna in mezzo alla neve, la natura e la compagnia di buoni amici! Ringrazio Andreea Zinca, mia moglie perché mi ha guardato me in tutto questo tempo, grazie per la vicinanza a: Borja Perez, Pepe Gomez, Giorgio Pesenti, Kike Sebastian Estevez, Radu Milea, Marius Ionescu V, Costica Bulgaru, Cristian Florian, Laura Zinca, e altri (la lista è lunga). Anche grazie Valetudo e La Sportiva e per la fiducia in me. Un abbraccio a tutti! E auguro a tutti voi buona salute!»

Ionut