Banner alto

Banner alto

La ciaspolata di Alex Baldaccini

Condividi su:

Alex Baldaccini, fresco trionfatore della ciaspolata iridata di Fondo, commenta dal suo sito internet la vittoria raccolta in Trentino con tanto di titolo iridato:

43° nel 2009 – 20° nel 2010 – 15° nel 2011 – 3° nel 2012 e… finalmente 1° nel 2013! Questa la mia storia alla Ciaspolada della Val di Non, come potete vedere chi la dura la vince! E penso di aver scelto l’edizione giusta da vincere, 40° anniversario della manifestazione e titolo mondiale in palio per l’occasione!

Sapevo di essere in buona condizione e un po’ tutti mi indicavano come favorito numero uno, ma correre con le ciapole non è proprio come farlo con le scarpette ed i valori in campo si possono ribaltare a volte…ma non è stato questo il caso! Sono partito con l’intento di controllare la gara nella prima parte e allungare nella seconda, anzi a dire il vero avevo già deciso dove provare ad attaccare se avessi avuto energie, su uno strappetto a circa metà gara, ed infatti quando sono arrivato lì ho provato ad aumentare il ritmo, eravamo in tre e siamo rimasti in due, ho continuato a spingere per un po’ anche una volta scollinati, ma il francese Ricard non si staccava, allora mi sono un po’ rialzato ed ho deciso di attendere più avanti. Nel frattempo Boudalia è rientrato da dietro in discesa e s’è messo subito a tirare, l’ho seguito e di slancio ho continuato l’azione che aveva iniziato, ancora una volta siamo rimasti io e Ricard che non mi mollava, dunque anche questa volta ho desistito ed ho deciso di attendere l’ultimo strappo prima di entrare nel paese di Fondo a circa 400 metri dal traguardo.

Sapevo che era la mia ultima chance di staccarlo perché poi quando si entra in paese la neve è molle essendo stata posata solamente la notte o la mattina stessa e dunque è molto difficile fare velocità, così su quella rampa ho tentato il tutto per tutto, ho guadagnato qualche metro mentre sentivo il telecronista sulla motoslitta di fronte a me che alzava la voce e commentava in modo concitato, ho capito che Ricard si stava staccando e che poteva essere l’azione buona, ma ho aspettato fino alla curva che immette sul rettilineo finale per girarmi a controllare la sua posizione, solo lì ho avuto la certezza che avrei vinto, la 40ª edizione della Ciaspolada ed il titolo iridato!