Banner alto

Banner alto

La pattuglia bergamasca parte per gli Europei di Corsa in Montagna

Condividi su:

Sta per concludersi il raduno della nazionale italiana di corsa in montagna al Sestrière; la squadra azzurra salita in altura il 17 giugno in preparazione dei Campionati Europei che si terranno sabato a Borovets in Bulgaria (nella foto sottostante), lascerà la località piemontese giovedì mattina e si imbarcherà direttamente per raggiungere il luogo di gara.

Il raduno si è svolto nel migliore dei modi agli oltre 2000 metri di quota del Sestriere, località ideale per adattarsi alle condizioni che gli atleti ritroveranno in Bulgaria, infatti la gara si svolgerà partendo dai 1300 metri dell’abitato di Borovets, raggiungerà i 1460 metri nel punto più alto dopo 10km di corsa, per poi ridiscendere fino ai 2350 metri dove sarà posto il traguardo per tutte le categorie.

Al via della manifestazione che si disputerà appunto nella mattinata di sabato saranno presenti quasi 30 nazioni, ad indicare la continua crescita internazionale del movimento della corsa in montagna che ha ormai raggiunto e forse superato altre discipline più blasonate. Fra i favoriti Turchia, Gran Bretagna, Francia, Russia, Norvegia e, soprattutto, la squadre azzurre che punteranno a difendere il titolo continentale a squadre conquistato lo scorso anno nel caso degli uomini ed a riconquistarlo nel caso della squadra femminile ma anche a portare a casa qualche medaglia pesante a livello individuale.

Fra i convocati spiccano i nomi dei bergamschi Alex Baldaccini del GS Orobie, 25enne sangiovannese che dopo le ultime positive uscite punta forte sulla rassegna continentale per regalare nuove soddisfazioni ai suoi tifosi e Nadir Cavagna, atleta al primo anno della categoria junior dell’Atl. Valle Brembana. A cui si aggiungono due bergamaschi d’adozione, la toscana Samantha Galassi della Recastello, residente a Gazzaniga, alla sua prima maglia azzurra ed il valdostano Xavier Chevrier, tesserato per l’Atl. Valli Bergamasche.