Banner alto

Banner alto

Il calendario La Sportiva Mountain Running Cup 2020

Condividi su:

La Sportiva Mountain Running Cup 2020, dal 1° maggio al 13 settembre, 5 tappe nel calendario del circuito. A Ziano di Fiemme è stata presentata la 9ª edizione della challenge podistico che racchiude alcune delle skyrace più belle e meglio organizzate d’Italia. Tra importanti conferme e belle novità, il comitato organizzatore ha previsto un appuntamento al mese, mixando competizioni di comprovata esperienza ad altre decisamente emergenti.

Pizzo Stella Skyrace

Ph. Alice Russolo

Le tappe

La 9ª edizione del circuito prenderà il via venerdì 1° maggio da Valmadrera, sulle rive del Lago di Lecco, con una classica di inizio stagione, il Trofeo Dario & Willy, mentre la finalissima sarà nuovamente a metà settembre nel cuore della Val di Fiemme. Nel mezzo un appuntamento al mese sulle montagne lombarde e trentine, per un totale di cinque tappe, 122 km e 9500 m d+. 

La sky del primo maggio, oltre ad essere la prima new entry 2020, sarà anche tappa inaugurale del nuovo circuito. Alla corte di uno storico team, magistralmente guidato dalla presidentessa Laura Valsecchi, si potranno testare gambe e condizione su un tracciato severo e tutto vista lago (23 km 2010 m D+). Il 7 giugno tutti a Ledro, sulle montagne di confine tra Lombardia e Trentino, per la Ledro Skyrace, seconda tappa; una gara che racchiude in poco meno di 20 km tutto ciò che uno skyrunner cerca: salite severe, creste aeree e discese spettacolari.

Il 12 luglio, only for the brave, Pizzo Stella Skymarathon, 35 km (2650 m D+) che regaleranno forti emozioni. Una vera sky old style, rivista e riproposta in chiave moderna. Domenica 2 agosto in trentino la seconda new entry della nuova edizione: Vigolana Skyrace. Una prova selvaggia e tecnica, da 20 km con 1700 m d+ fra pascoli albini, boschi, ghiaioni e creste.

Si rimane in Trentino per il gran finale che, come lo scorso anno, si disputerà il 13 settembre nel cuore della Val di Fiemme. A decretare re e regina dell’estate, la Latemar Mountain Race a Tesero con i suoi 25 tecnicissimi km (1500 m D+).

Le regole del circuito

Come sempre, per rientrare nel ranking del circuito sarà necessario avere concluso almeno 3 prove. I punteggi a ogni singola tappa assegneranno 110 punti al 1° classificato. 88 al 2°, 78 al 3°, 72 al 4°, 68 al 5°. Dal 6° al 37° a scalare di 2 punti, mentre dal 38° sino ad esaurimento classifica verranno assegnati 2 punti. Nel caso un atleta prendesse parte a tutte 5 le prove, verranno classificati ai fini della classifica i migliori 3 piazzamenti. Sarà ovviamente prevista l’assegnazione di (+20) punti bonus per ogni gara conclusa oltre alle 3 obbligatorie. Sono previsti premi in denaro per le prime 10 donne e i primi 10 uomini. Coloro che avranno portato a termine almeno 3 prove avranno diritto al premio finisher. Maggiori informazioni su www.mountainrunningcup.com

Bilancio del 2019

I feedback raccolti, ma soprattutto il trend di crescita delle 5 tappe ha dimostrato la bontà di un progetto che ha saputo mantenere inalterato il proprio appeal. L’8ª edizione ha portato 2218 corridori del cielo a percorrere 132 km sulle montagne lombarde, trentine e venete (9800 m d+). Sul podio conclusivo, oltre ai vincitori del circuito Denisa Dragomir (Serim) & Gabriele Bacchion (Tornado), sono saliti 60 finisher. Da ricordare però che ben 170 atleti hanno corso almeno 3 delle 5 prove previste.