Banner alto

Banner alto

Medaglia d’argento mondiale per Luca Tomasoni

condividi su:

Luca Tomasoni aggiunge una medaglia d’argento mondiale alla propria stagione, già ricca di risultati prestigiosi. L’atleta di skialp dello Sci club Presolana Monte Pora, classe 2002, ha preso parte nei giorni scorsi ai mondiali della categoria under20, disputati ad Andorra. Una settimana fitta di competizioni e di buoni piazzamenti, coronati dall’argento conquistato nella staffetta in cui Tomasoni ha rappresentato i colori azzurri insieme a Samantha Bertolina e Tommaso Colombini.

Luca Tomasoni scialpinismo medaglia tricolore

foto by Raffaele Merler

La notizia della convocazione, arrivata ad una settimana dalle gare, quando Luca si trovava in Val Martello per la gara di Coppa del mondo, non è stata certo inaspettata. Domenica 28 febbraio la partenza per Andorra, dove sono andate in scena martedì 2 marzo la sprint, mercoledì la staffetta, giovedì la vertical e sabato la individual.

Nella prima gara Tomasoni ha ottenuto un sesto posto. Primo tra gli italiani (gli altri azzurri in gara erano Matteo Sostizzo, Alessandro Rossi e Rocco Baldino), ha ottenuto di far parte del terzetto della staffetta in programma il giorno successivo, insieme alla miglior donna under20 e al miglior maschio under18.

Qui Luca ha gareggiato per ultimo: Bertolina ha chiuso la prima frazione in testa, Colombini ha passato il testimone da secondo, quindi è toccato a Luca, una decina di minuti a tutta per rincorrere il rivale svizzero in 170 metri di dislivello. “Siamo arrivati al fotofinish – racconta Luca con il sorriso sul volto -, hanno vinto loro, ma alla fine ci hanno dato una penalità, quindi saremmo arrivati comunque secondi. Stavo molto bene, è andata meglio anche rispetto alla sprint: se hai davanti uno da rincorrere è meglio. Non era stato facile allenarsi nei giorni precedenti a causa del caldo ma le sensazioni erano positive”.

Luca ha dato tutto. E la stanchezza si è fatta sentire nella gara di giovedì, dove ha ottenuto comunque un nono posto (che definisce “non male”). La individual era partita bene ma, quando si trovava in quarta posizione, ha dovuto ritirarsi per la rottura di uno scarpone.

Domenica il rientro a casa. Quest’anno non potrà esserci a Castione della Presolana la folla che lo ha accolto con una grande festa di piazza quando lo scorso anno è tornato dagli Young Olimpic Games di Losanna con l’argento sul petto. La stagione di Luca intanto si avvicina alla conclusione. L’ultimo importante impegno in programma è rappresentato dalle finali di coppa del mondo a Madonna di Campiglio.

Francesco Ferrari