fbpx
sabato, Dicembre 3, 2022

Magut Race: Alessandro Zanga e Chiara Croce conquistano Selvino col cemento in spalla

La settima edizione della Magut Race incorona il runner Alessandro Zanga, profeta in patria, e la pallavolista di Edolo Chiara Croce. Oltre duecento gli atleti che hanno indossato il pettorale in gara a Selvino. La Fly-Up Sport di Mario Poletti può festeggiare: la fatica organizzativa viene mitigata dal brillante risultato dell’evento. La Magut Race 2022 infatti ha fatto il pieno sia di concorrenti sia di spettatori.

Magut Race
Ancora un podio per Eugenio Bianchi alla Magut Race. Photo credit Cristian Riva

Sul far della sera, sabato 30 luglio, il pubblico delle grandi occasioni si è assiepato sull’altopiano di Selvino. Per assistere, dalle pendici del monte Purito, alla goliardia della Magut Race. La corsa dei muratori, ormai giunta alla settima edizione, per la prima volta è sbarcata sul turistico altopiano a due passi dalla città di Bergamo. Per questo evento la Fly-Up, dalle origini, si avvale del supporto di Italcementi, azienda internazionale con radici bergamasche la quale mette a diposizione degli aspiranti magut il ”materiale obbligatorio”.

Il materiale obbligatorio della Magut Race consiste in un sacco di cemento da 25 kg da reggere sulle spalle, sacco che oggi i concorrenti hanno dovuto portare per 230 metri lungo la salita della pista “Paola Magoni” affrontando, così appesantiti, un dislivello positivo di 70 metri. Peso da trasportare e distanza da percorrere sono identici per uomini e donne.

I sacchi forniti da Italcementi per la Magut Race 2022 contenevano il cemento del tipo 32.5, ovverossia il cemento più usato, versatile e popolare in Italia. Popolare come la stessa Magut Race, che cresce vistosamente di stagione in stagione, ricevendo iscrizioni da ogni parte dello Stivale, isole comprese. Ma qual è la tipologia di persone che partecipa a una manifestazione come la Magut Race?

Potrebbero tutte rientrare nella categoria “persone abituate alla fatica fisica”. «I muratori sono rodati alla fatica esattamente come gli atleti. Spostando pesi importanti tutto il giorno, dai mattoni alle travi ai sacchi di cemento, lo sforzo diventa routine», osserva – a caldo – un muscoloso concorrente.

Passando alla cronaca, il più spedito nell’affrontare la salita è stato l’atleta di casa Alessandro Zanga, di ritorno dalla gara di Premana. 2’53” il tempo che gli è valso il primo gradino del podio e l’ingresso nell’albo d’oro della Magut Race. Per un soffio Eugenio Bianchi ha perso la gara; il campione Ocr del team Scott ha infatti guadagnato “solo” la seconda piazza, con tempo finale di 2’54”. Zanga e Bianchi sono gli unici ad aver tagliato il traguardo restando sotto i tre minuiti. Il vincitore uscente Simone Bertocchi, camuno di Angolo Terme, si è preso la terza posizione assoluta concludendo in 3’04”. Continuando a scorrere l’ordine d’arrivo della Magut Race 2022 fino al decima posizione ecco Pierluca Armati, Iacopo Brasi, Martino Vassena, Maichol Capelli, Marco Longhi, Luca Benedetti e Giuseppe Spreafico.

Magut Race
The winner is… la sportiva camuna Chiara Croce. Photo credit Cristian Riva

La sfida femminile ha visto protagonista della Magut Race Chiara Croce della Polisportiva Edolese. 4’47” il crono fatto registrare dalla vincitrice, che ha 22 anni e sta finendo il terzo anno di scienze motorie, gioca a pallavolo e ama camminare sui monti di “casa sua”. Alle sue spalle, le altrettanto forti spalle, cariche di cemento, di Silvia Boroni. Boroni, seconda arrivata con il tempo di 4’52”, è colei che primeggiò alla Magut Race dello scorso anno. Terza donna magut è Sara Fazzini, premanese originaria di Bellano, che ha finito la prova stoppando l’orologio su 4’53”. Seguono, fino alla decima (15 le donne classificate), Elisa Pellicioli in 5’19”, poi Rachele Ravani, Silvia Chiappa, Arianna Zanchi, Martina Tognin, Chantal Bionda e Chiara Dossena.

Nonostante le energie e il tempo speso sino ad oggi da Mario Poletti con le gare del suo calendario Fly-Up, il risultato sugli spalti naturali di Selvino ha di fatto ripagato, almeno in quanto a spirito organizzativo e voglia di fare, il deus ex machina dell’evento.

Enula Bassanelli

copyright © Montagna Express – riproduzione vietata


Classifica Magut Race 2022

L’ordine d’arrivo completo della pazza corsa dei muratori è consultabile qui.

La presenza di Italcementi e i collaboratori della Magut Race

Il responsabile vendite di Italcementi Salvatore Palazzo ha dichiarato: «Per Italcementi ormai è un appuntamento fisso la Magut Race. È un modo originale per essere vicini a chi lavora nell’edilizia con un pizzico di competizione all’aria aperta. Quest’anno, tra l’altro, hanno partecipato anche alcuni colleghi del nostro impianto di Tavernola Bergamasca e uno è arrivato apposta dall’Abruzzo per dare filo da torcere ai muratori bergamaschi».

La manifestazione Magut Race 2022 è stata allestita da Fly-Up Sport in collaborazione con il Gruppo Selvino Sport e il patrocinio del comune di Selvino; tra gli sponsor Italcementi, Uniacque, Scott, Lovato e Elleerre.

ARTICOLI CORRELATI

Most Popular