Banner alto

Banner alto

Marcialonga passione italiana, successo per la finestra di iscrizione

condividi su:

Quasi tremila italiani già prenotati alla Marcialonga 2016, una dimostrazione di amore… tricolore per la granfondo di Fiemme e Fassa. Anche tutti i Senatori hanno detto sì alla 43ª edizione di gennaio. Le iscrizioni riapriranno dopo la Granfondo di bicicletta: occhio a www.marcialonga.it.

sci nordico Katerina Smutna vince la Marcialonga photo credit Newspower Canon

photo credit Newspower Canon

La Marcialonga chiama e i fondisti rispondono all’appello. “Presente” ovviamente, gli italiani dimostrano ancora una volta che senza la Marcialonga di Fiemme e Fassa non si riesce proprio a stare.

Gli organizzatori trentini avevano aperto una finestra di una decina di giorni a inizio mese per dare la possibilità agli appassionati locali e a tutti quelli sul territorio nazionale di prenotarsi al via del 31 gennaio prossimo, anticipando l’ormai consueto assalto successivo da parte degli stranieri. Il risultato è stato notevole, fanno sapere dal quartier generale di Marcialonga, con 2750 preiscritti nazionali di cui 450 solo dalle due vallate che ospitano l’evento.

“Si è voluto dare un’opportunità ai concorrenti italiani che in tantissimi hanno colto al volo, possiamo dire. Da parte del comitato intendiamo ringraziarli per la fiducia e per la passione anno dopo anno sempre più forte nei confronti di Marcialonga.” Gloria Trettel, CEO di Marcialonga, non nasconde la propria soddisfazione e quella di tutto lo staff trentino che, sempre a proposito di numeri, legge un incremento delle preiscrizioni italiane di oltre 100 unità rispetto allo scorso anno.

Anche gli 11 senatori della skimarathon dolomitica hanno già staccato il biglietto della loro 43ª presenza, vengono da diverse parti d’Italia, sono coloro che dal 1971 non hanno mai saltato una edizione e che si può dire rappresentino appieno lo spirito di Marcialonga, da vivere senza tanto badare a cronometri e classifiche, ma pensando a divertirsi e godersi l’atmosfera di una manifestazione unica nel suo genere in Italia e con pochi eguali nel mondo.

Chiusa la finestra di preiscrizione alla prossima Marcialonga invernale, ora si volge l’attenzione alla Cycling Craft del 14 giugno tra Predazzo e i passi dolomitici da calcare in sella alle bici. Per tutti gli appassionati di sci di fondo, però, il consiglio è quello di stare all’erta e seguire da vicino il sito ufficiale www.marcialonga.it e i canali Social, dove i dettagli per una nuova tranche di registrazione, esclusivamente on-line, saranno disponibili il prima possibile e si potrà nuovamente correre…al pettorale proprio dopo l’evento su strada in programma tra meno di tre mesi.