Banner alto

Banner alto

Marco Zanchi verso l’UTMB: “Livello altissimo, punto a una buona posizione ai fini della classifica World Tour”

Condividi su:

2300 atleti, 170 km, 10.000 m d+, 2000 volontari, 1 giro completo intorno al Monte Bianco, meno di 48 ore il tempo massimo a disposizione, 21h20′ il record. L’UTMB scalda i motori, l’ora del via scoccherà alle 18.00 di venerdì 26 agosto, partenza e arrivo a Chamonix. Marco Zanchi, il bergamasco di Cene, nazionale di ultra trail, sarà uno di quei 2300 concorrenti che affolleranno la città alpina. In prima fila, fra i top runner mondiali dell’Ultra Trail du Mont Blanc, puntando in alto.

Marco Zanchi, Lavaredo Ultra Trail 2015 - ph. Areaphoto

Marco Zanchi, Lavaredo Ultra Trail 2015 – ph. Areaphoto

«Sono in macchina destinazione Chamonix – ci ha spiegato Marco Zanchi, dai noi contattato questa mattina – siamo già in Val d’Aosta e iniziamo a vedere le belle montagne innevate che ci stanno dando la carica in vista della gara. Sono pronto per questa avventura UTMB, le previsioni del tempo annunciano un meteo spettacolare, sole e caldo ci accompagneranno, scongiurando la pioggia. Mi sono allenato con cura in queste settimane, correndo sulle Orobie e in Adamello. Sto bene e cercherò di concludere ottenendo un buon risultato, tale da consentirmi di restare nelle posizioni più alte della classifica dell’Ultra Trail World Tour, dove attualmente mi trovo al settimo posto. L’UTMB è considerata una delle gare più importanti, il livello è altissimo, ci sono i migliori atleti al mondo. Speriamo dirisentirci domenica sera con buone notizie». Gambe e testa: Marco Zanchi è preparato e determinato, l’appuntamento è di quelli che valgono una carriera, proprio come l’Orobie Ultra Trail (da lui vinta nel 2015).

E.B.