Banner alto

Banner alto

Marina Plavan, al Monginevro un tempo da lupi

Condividi su:

2 febbraio 2014 -L’aquila Valetudo Marina Plavan racconta la sua vittoria con un tempo da lupi alla Snow Race Monginevro.

Terza edizione per questa gara su neve e come l’anno precedente il meteo non ci ha accompagnato con nessun raggio di sole, anzi è stato proprio un tempo da lupi. Centocinquanta gli atleti partenti per sfidare questa neve caduta copiosamente in questi giorni su tutto l’arco alpino, i trailer allo Snow hanno trovato le condizioni della neve assai pessime, neve molliccia e carica d’acqua, ci ha fatto faticare parecchio. Due i percorsi, quello lungo da 26 km con 1000 metri di dislivello e quello corto di circa 10 km con 450 metri di dislivello positivo, percorso rivoluzionato rispetto alle due edizioni precedenti e oserei dire bellissimo.

Partenza dal Centro fondo di Monginevro e dopo poche centinaia di metri ecco iniziare la prima discesa, dopo circa 3 km le due gare avevano percorsi differenziati, la corta presentava un anello di boa in salita e poi giu all’arrivo in picchiata; mentre il trail lungo, lasciata la deviazione, continuava in discesa in un bel bosco nelle vicinanze di Sestriere. In questo tratto la nostra corsa proseguiva su tratti di sentiero intervallati da una pista forestale, dopo una decina di km la nostra marcia transitava in prossimità dei caratteristici forti, emblema della cittadina Francese di Briancon, spettacolare il transito sul ponte d’Asfeld in centro a questa splendida cittadina transalpina, infine abbiamo percorso la via principale di Garguille per poi riprendere la corsa su sentieri transitando a fianco di caratteristici borghi montani.

Dopo il secondo ristoro, iniziava il vertical di giornata, decisamente difficoltoso nella sua prima parte, scorreva lungo un torrente, terminato questo ostacolo naturale e dopo una gran faticaccia finalmente una strada corribile, si fa per dire, qui si potevano contare le forze residue ma alcuni attraversamenti con neve fresca nascondevano vere e proprie insidie e chi si rilassava troppo la caduta era in agguato. Organizzazione perfetta, pranzo e premiazioni ok, e intanto fuori il tempo era sempre da lupi… la neve scendeva a rotta di collo, come i bravi trailers in discesa.

Snow Race  – 27 km – Classifica
Maschile
1-  Ludovic Pommeret (team Hoka Altec sports) 2h16’15
2 – Sylvain Arnaud (team sportimium 05)  2h22’13
3-  Renaud Castiglioni (team Altec sports) 2h29’39
Femminile
1 – Marina Plavan (Valetudo Skyrunning Italia) 3h11’57
2 – Marielle Assel (Team sportimium 05) 3h14’54
3 – Anne Marie Toche 3h41’30

Tour du bois – 11km – Classifica
Maschile
1- Gael Reynaud (Team optisport) 0h53’02
2 – Florian Mairy (Team salomon espoir)  0h56’05
3- Ianis Bernard (Caroux X trail) 0h57’49
Femminile
1 – Lucia Pavlakova (CS Serre Chevalier) 1h15’36
2 – Maria Turbian (Cap Running) 1h16’43
3 – Pauline Boch (Montgenèvre) 1h19’02