fbpx
mercoledì, Settembre 27, 2023

Martina Caironi, regina del salto in lungo T63: Oro mondiale a Parigi

Martina Caironi conquista l’oro mondiale nel salto in lungo nella sua disciplina T63 ai Campionati del Mondo di Parigi, dimostrando ancora una volta la sua indiscussa supremazia nell’atletica paralimpica.

Martina Caironi Mondiali Parigi 2023
Martina Caironi | Mondiali di Parigi 2023 | photo credit Augusto Bizzi/FISPES

La medaglia internazionale numero 25 della sua carriera brilla e testimonia il costante impegno che ha profuso nel corso di oltre un decennio. Sin dai Giochi di Londra 2012, dove ha fatto la sua esplosiva comparsa, Caironi si è affermata come una plurititolata paralimpica e iridata, mantenendosi saldamente al centro della scena della Para atletica mondiale con tenacia e determinazione.

Settima vittoria tricolore e qualificazioni per le Paralimpiadi 2024

Grazie all’eccezionale performance di Caironi, l’Italia sventola il tricolore per la settima volta ai Campionati del Mondo di Parigi. L’atleta italiana ha anche ottenuto l’ottava carta di qualificazione azzurra per le imminenti Paralimpiadi del 2024. Attualmente, l’Italia vanta tre medaglie d’oro, un argento e tre bronzi nella competizione. Per Caironi, detentrice del record mondiale, questo è il terzo titolo iridato dopo Londra 2017 e Lione 2013 nella specialità che domina con la straordinaria misura di 5,18 metri, stabilita come record dei campionati. Durante la gara, l’atleta italiana ha affrontato venti mutevoli e difficoltà varie, ma ha dimostrato una forza interiore straordinaria.

Martina Caironi Mondiali Parigi 2023
Martina Caironi | Mondiali di Parigi 2023 | photo credit Augusto Bizzi/FISPES

Un trionfo conquistato con determinazione

La competizione nel salto in lungo T63 è stata caratterizzata da diverse interruzioni per sistemare la tavola di stacco, ma ciò non ha scalfito la concentrazione di Martina Caironi. Ha celebrato la vittoria sulla fortunata pedana che l’anno precedente le aveva regalato il record mondiale (5,46 metri). Dopo aver lasciato temporaneamente la prima posizione alla svizzera Elena Kratter nel primo salto (4,66 metri per Caironi), l’atleta bergamasca ha effettuato un salto nullo, seguito poi da una serie di progressi che l’hanno portata a raggiungere prima i 5,17 metri e infine quell’ulteriore centimetro decisivo per la vittoria. I successivi tentativi sono stati irrilevanti, con un altro salto nullo e una chiusura a 4,75 metri. Caironi ha commentato la sua prestazione dicendo che, sebbene avesse già acquisito sicurezza con il salto di 5,18 metri, non poteva dare nulla per scontato poiché le avversarie potevano sempre sorprendere. Ha sottolineato il duro lavoro e il sacrificio che si celano dietro ogni istante di gara, riconoscendo il supporto del suo allenatore e dei tecnici delle protesi che svolgono un ruolo fondamentale nel suo percorso.

Martina Caironi Mondiali Parigi 2023 salto in lungo
Martina Caironi | Mondiali di Parigi 2023 | photo credit Augusto Bizzi/FISPES

Il messaggio di Martina Caironi dopo il Mondiale

Martina Caironi ha espresso gratitudine per il fatto di sapere di essere osservata da tante persone attraverso la trasmissione televisiva della Rai, e di avere le persone care al suo fianco durante le competizioni, tra cui suo marito, i suoi genitori e il suo allenatore. Ha sottolineato che non gareggia solo per sé stessa, ma anche per coloro che non conosce, sentendosi responsabile nei confronti di un pubblico più ampio. Caironi ha riflettuto sulla pressione che la società esercita nell’eccellenza sportiva e ha ribadito il suo impegno per la vittoria, ma ha anche invitato alla calma, evidenziando l’importanza di osservare il contesto nel suo insieme. Ha sottolineato l’enorme impegno che ha dedicato per raggiungere il livello attuale e ha evidenziato la necessità di rimanere focalizzati per ottenere risultati positivi.

Podio completo: Italia, Svizzera e Australia

Nonostante la competizione accesa, né la svizzera Elena Kratter, che ha conquistato l’argento con una misura di 4,91 metri, né la storica rivale australiana T61 Vanessa Low, che ha ottenuto il bronzo con 4,90 metri, sono riuscite a sfidare la supremazia di Caironi sul podio. La vittoria dell’atleta italiana è stata una testimonianza della sua eccellenza nel salto in lungo T63 e dell’impegno costante nel raggiungere risultati straordinari nell’atletica paralimpica.

Martina Caironi Mondiali Parigi 2023 salto in lungo
Martina Caironi | Mondiali di Parigi 2023 | photo credit Augusto Bizzi/FISPES

Martina Caironi ha dimostrato ancora una volta di essere una campionessa indiscussa, portando l’Italia al successo nei Campionati del Mondo di Parigi e lasciando un segno indelebile nella storia dell’atletica paralimpica. La sua dedizione e il suo talento straordinario continuano a ispirare e a suscitare ammirazione in tutto il mondo.

RELATED ARTICLES

Most Popular