Banner alto

Banner alto

Memorial Erwin Maier 19esima edizione ai keniani Kirui e Gitonga

Condividi su:

I monti della Carnia, impavidi e possenti con una bella giornata di sole, hanno visto l’ennesima vittoria straniera in campo maschile con il keniano KIRUI TIMOTHY KIMUTAI con il tempo di 52’00’’, mentre tra le donne a dominare è stata, sempre per il Kenia, GITONGA Purity Kajuju in 1h02’28”. La gara con una lunghezza di 11.500 metri di sola salita da Paluzza (frazione Casteons) a Malga Pramosio e con un dislivello positivo di 927 metri, organizzata dall’Us Aldo Moro Paluzza, era inserita nel Calendario Regionale Fvg Trail Running Tour 2019.

In una bella giornata tra sole e nuvole sullo fondo dell’anfiteatro del Pizzo Timau, la casera Pramosio, posta a poco più di 1.500 metri di quota, attende i 145 atleti iscritti regolarmente scattati alla partenza alle ore 9.30.

I primi concorrenti risalgono i tornanti sterrati della foresta di Pramosio aspirando di realizzare il record del percorso, ancora detenuto tra i maschi dal mitico Gaiardo Marco con il tempo di 50’04” realizzato nel lontano 2005, mentre quello femminile, realizzato nel 2014, appartiene alla olimpionica keniana Jelagat Viola con il tempo di 57’38” .

La carica dei keniani spinti alla ricerca del record si esaurisce nelle ultime fasi della salita e vede vincitore KIRUI TIMOTHY KIMUTAI davanti al portacolori della Gemonatletica TIZIANO MOIA e all’atro keniano NIERI JULIUS KARIBA, mentre al 4° posto si insidia SURUM ROBERT PANIN che precede al 5° posto per l’Aldo Moro Paluzza un ottimo PAOLO LAZZARA.

In campo femminile, si impone la keniana GITONGA Purity Kajuju, davanti alla connazionale MULI LUCY MAWIA ed alle portacolori del Team Aldo Moro Paluzza nell’ordine dal terzo al quarto posto, MARIA DIMITRA THEOCHARIS e PAOLA ROMANIN.

La gara è stata organizzata dall’Unione Sportiva Aldo Moro Paluzza, con il patrocinio del Comune di Paluzza, della Regione Fvg, dell’U.T.I. della Carnia, in collaborazione con diverse Associazioni di volontariato che operano sul territorio.

Vivo ed apprezzato in sede di premiazione il ricordo di Erwin Maier, a cui la gara è dedicata. Il Presidente del sodalizio di Paluzza, Andrea Di Centa, ha anche consegnato dei pregiati riconoscimenti ai genitori di Erwin, Marino e Lina.